|

Zarate, il futuro in una notte

ZARATE CONTRO IL PALERMO SI GIOCA IL FUTURO NELLA LAZIOUna settimana, la sua settimana: il Palermo domani, il derby il 13 marzo, nel giorno del suo ventiquattresimo compleanno. La sfida della sfida può iniziare. Maurito ci sei? Lo dirà il campo, il posticipo col Palermo per lui sarà un bivio. Zarate per affrontare Pastore, per attaccare i rosanero in base al ruolo che Reja gli taglierà su misura (esterno sinistro d’attacco).

L’OCCASIONE. Ora o mai più. Mauro Zarate si riprende la Lazio dopo tre panchine di fila (ultima maglia da titolare in Lazio-Chievo 1-1). Il Palermo può essere la luce in fondo al tunnel per un ragazzo che quando cade fatica a rialzarsi. La sua assenza ha una doppia chiave, fisica e psicologica. Maurito vive sul filo dello scatto e dell’anticipo, è questo che lo aiuta a fare la differenza e che gli sta mancando. Ma è anche frenato psicologicamente, non ha motivazioni, si sente scoraggiato e non riesce ad incidere. Fino a dicembre aveva segnato e convinto (4 gol in 17 partite), si era applicato e sacrificato, aveva giocato per la squadra, aveva ascoltato consigli e critiche. Da gennaio in poi si è perso.

I SEGNALI. Zarate in questi giorni si è dato una mossa, ha fatto registrare segnali di ripresa, questo emerge dagli allenamenti di Formello. Le parole di André Dias, forse, l’hanno colpito nell’orgoglio:”Gioca chi si allena meglio”, fu il senso del discorso fatto dal brasiliano. Maurito si è sentito punto, ha capito di doversi rimettere in discussione. A undici giornate dal termine del campionato si gioca tutto: l’onore, la credibilità, il futuro a Roma. Al Palermo gli ha già fatto male in passato, gli ha segnato un gol e mezzo…

IL PRECEDENTE. Mauro colpì i rosanero nel torneo scorso (27 settembre 2009, Lazio-Palermo 1-1), nella gara di andata disputata all’Olimpico. L’anno prima, nella gara di ritorno disputata al Barbera (17 maggio 2009), si trovò al centro di un caso arbitrale. Entrò in corsa e in quattro minuti mise alla corda i siciliani. Realizzò un gran gol ma fu clamorosamente annullato.

IL FINALE. Marzo, aprile e maggio due stagioni fa furono mesi favorevoli, ricchi di gol e successi. Da Formello lo danno in ripresa, l’hanno visto sgommare, l’hanno visto più convinto, più carico, più in palla. La sfida contro il Palermo sarà un esame, neppure i campioni possono sottrarsi alle proprie verità. Zarate e la Lazio, tutto in una settimana. La più lunga, la più difficile.

Fonte:corriedellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=7997

Posted by on Mar 5 2011. Filed under News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...