|

Tutta la verità sul caso Zarate: ecco quanto è costato…

COSTO BILANCIO ZARATE SS LAZIO, commissioni intermediazione calciatore capitalizzazione costo ZARATEL’argomento è tornato alla ribalta domenica scorsa durante il commento al derby perso dalla Lazio contro la Roma, su Mediaset Premium, tra Paolo Di Canio e Claudio Lotito.
Di Canio ha sostenuto che il giocatore sarebbe costato alla Lazio 37 milioni di euro, Lotito ha ribattuto che il costo è stato di 20,2 milioni di euro
. Chi ha ragione?

Ricostruiamo i fatti.
Dal bilancio della Lazio risulta che il giocatore è stato acquistato il 4 giugno 2009 ed è costato 20,2 milioni di euro. Il costo di acquisto del giocatore viene ammortizzato, cioè ridotto, anno dopo anno durante la durata del contratto che lo lega alla società, quello tra Zarate e la Lazio ha una durata quinquennale. Nel bilancio semestrale al 31 dicembre 2010 il valore del giocatore si è ridotto per ammortamenti ad euro 14.126.725.
Il Corriere dello Sport del 9 marzo 2010 affermava che la Lazio era sotto inchiesta da parte della Procura Federale per presunte irregolarità nel calcio mercato, a seguito di segnalazione della COVISOC, la Commissione per la Vigilanza sulle Società di Calcio. Secondo la COVISOC la Lazio si sarebbe impegnata a pagare una commissione di euro 14.950.000 alla società inglese Pluriel Limited per far sottoscrivere il contratto che lega Zarate alla Lazio. Il compenso predetto sarebbe pagabile in 5 anni.
La Lazio, con un comunicato sul proprio sito del 9 marzo 2010, affermava che il contratto d’acquisto di Zarate era stato posto in essere nel pieno rispetto delle normative federali e societarie.
Bisogna ricordare che eventuali commissioni pagate ad intermediari per l’acquisizione del contratto di un calciatore debbono essere capitalizzate ad incremento del costo del cartellino. La Lazio ha adottato questa metodologia quando nel 2009 ha acquistato Julio Cruz il cui valore risultava in bilancio a 2,15 milioni di euro.
Sempre sul sito di Lazio Family, all’indirizzo www.laziofamily.it/news.asp?id=5116 c’è il commento di Paolo Lenzi con le varie ipotesi all’epoca formulate in relazione alla fattispecie descritta dal Corriere dello Sport poco più di un anno fa.

Di Canio ha fornito nel suo dibattito con Lotito dei numeri un po’ approssimativi indicando in 22 milioni di euro il costo del calciatore e in 15 milioni di euro le commissioni di intermediazione per un totale di 37 milioni di euro e sostenendo che queste cifre (incluse le commissioni) risulterebbero dal bilancio.
Lotito, al contrario, ha sostenuto che il costo del giocatore è stato di 20 milioni di euro ed ha aggiunto “più ad oggi ha maturato, mi pare, 3 milioni di provvigioni”.

Non c’è dubbio che il costo del cartellino di Zarate risulta in bilancio pari a 20,2 milioni di euro. Nel bilancio non risultano altri costi come incremento del costo di acquisto del calciatore.
Dall’articolo del Corriere dello Sport risulta che “l’accordo con la Pluriel Limited prevede un compenso di 14.950.000 euro pagabili in 5 anni”.
Lotito, oltre a confermare il costo diretto di 20,2 milioni di euro, conferma che la Lazio sta pagando delle “provvigioni” in relazione all’acquisto di Zarate. Questa potrebbe quindi essere una conferma che la Lazio, oltre al costo del cartellino di Zarate ed alla sua retribuzione mensile, sta pagando (annualmente?) delle provvigioni. Da quanto precede si potrebbe arguire che, comunque, l’affermazione di Lotito riconosce l’esistenza di ulteriori pagamenti.
Si ricorderà che nei vari commenti ai bilanci della Lazio, noi abbiamo messo in evidenza l’elevato e crescente valore dei costi per intermediazioni: 1,3 milioni di euro nel bilancio al 30 giugno 2007, 2,7 milioni di euro nel bilancio al 30 giugno 2008, 4,4 milioni di euro nel bilancio al 30 giugno 2009, 6,3 milioni di euro nel bilancio al 30 giugno 2010. Se quindi la Lazio ha assunto effettivamente l’impegno di pagare la somma di 14.950.000 euro in 5 anni come riportato dal Corriere dello Sport e come apparentemente risulterebbe nella segnalazione della COVISOC, il costo relativo annuale sarebbe di circa 3 milioni di euro che corrisponderebbe, per un anno, a quanto indicato da Lotito nella sua risposta a Di Canio.
Ovviamente, non disponendo noi della documentazione originale, possiamo solo formulare delle ipotesi ma, sulla base di quanto sopra riportato, appare credibile che Zarate alla Lazio sia costato 20,2 milioni di euro per l’acquisizione del cartellino e costi annualmente, oltre alla retribuzione, anche delle commissioni di intermediazione (ovvero le provvigioni, come le chiama Lotito) che ben potrebbero ammontare a 3 milioni di euro l’anno e quindi a circa 15 milioni di euro in 5 anni.

Fonte:laziofamily

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=8271

Posted by on Mar 15 2011. Filed under News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...