|

SS LAZIO NEWS | IL FUTURO CI APPARTIENE

TOMMASO CECCARELLI BOMBER DELLA LAZIO PRIMAVERA, NICOLO' GENTILI IL FUTURO CI APPARTIENE, LAZIO TORNEO VIAREGGIO OTTAVI FINALE CONTRO IL PARMAI settori giovanili, in particolar modo la Primavera delle squadre sono fondamentali. Sono la base del futuro di una società di calcio, o almeno cosi dovrebbe essere. Capita spesso di sottovalutare questo ramo dedicandogli poca attenzione non solo da parte degli stessi tifosi ma anche da parte delle stesse società. Bisognerebbe valorizzare questo patrimonio offrendo più garanzie a livello gestionale ed economico seguendo il modello Arsenal ed Ajax.

Infatti proprio in Inghilterra la Federazione impone alle società l’ impiego di otto homegrown players, cioè giocatori cresciuti nelle giovanili, nelle rispettive rose delle squadre della Premier League.

E, allora, qual è la differenza sostanziale con il nostro paese? I più meritevoli si devono far esordire in prima squadra. Questo è davvero il problema del calcio italiano; la paura che i ragazzi siano ancora acerbi, non abbiano personalità per affrontare calciatori più blasonati o di maggiore esperienza.

Addirittura mandarli in prestito in serie minori per farli crescere ma tarpandogli le ali, costringendoli a rimanere in un contesto non idoneo ed insufficiente per le proprie capacità.

Questo accade principalmente presso le grandi società, nelle quali il ragazzo trova poco spazio. Un esempio lampante lo troviamo nell’ ultima amichevole Under 21 fra Italia e Inghilterra dove gran parte dei calciatori italiani convocati appartengono a società minori in seria A, serie B ed, addirittura serie C.

Al contrario nelle fila inglesi ben otto ragazzi titolari nella nazionale, la domenica precedente erano partiti dal primo minuto nelle rispettive squadre di club nella massima divisione.

Tornando in Italia una delle squadre Primavera che ha espresso un buon gioco ma ottenendo risultati al di sotto delle aspettative è quella della S.S. Lazio allenata attualmente da mister Bollini.

Nel corso di questa stagione la squadra si è comportata egregiamente trovandosi al secondo posto da sola del rispettivo girone.

In questi giorni si disputa il Torneo di Viareggio nel quale la Lazio si è qualificata a punteggio pieno alla fase finale battendo con risultati netti i propri avversati. La punta di diamante di questa formazione è senza dubbio il laziale Tommaso Ceccarelli, autore di quattro reti in tre partite nella fase a gironi della competizione.

E soffermiamoci un attimo su questo ragazzo. Tommaso Ceccarelli nasce a Roma, classe ’92, si lega alla Lazio nella stagione 2004/05 proveniente dal Centro Calcio Federale. Fa una rapida scalata passando dai Giovanissimi Coppa Lazio ai Giovanissimi Nazionali. La stagione fondamentale è quella del 2007/08 presso gli Allievi Coppa Lazio quando con ben 16 reti le voci delle sue imprese sorvolano la Manica arrivando fino a Londra dove Chelsea e Tottenham cercano di strapparlo alla società capitolina, ma la sua lazialità non lo fa cadere in tentazioni rimanendo nella squadra che lo ha lanciato iniziando così la stagione 2008/09 guidata da Avincola. Nello stesso anno raggiunge la sua prima convocazione con la Nazionale under 17 in amichevole contro il Portogallo. Le sue doti colpiscono gli addetti e viene confermato anche nelle successive partite contro Germania e Spagna. Mister Salerno non si priva del suo giocatore e lo convoca per la qualificazione dell’ Europeo dove giocherà i suoi primi minuti a livello internazionale contro Lettonia, Cipro e Olanda.

Mancino naturale, buona tecnica individuale possiede tutte le caratteristiche per fare il definitivo salto di qualità e collocarsi definitivamente nel calcio professionistico. Calciatore completo, capacità realizzativa e fiuto del gol al di sopra della media pur non essendo una prima punta. Nonostante sia evidente il passo in più rispetto ai suoi avversari deve migliorare e crescere sotto l’ aspetto fisico. Ed è ovvio che il fattore personalità inciderà in modo chiaro e forte per far si che questo ragazzo possa competere con i calciatori più affermati della Serie A.

E’ doveroso per una società di calcio che intende affermarsi  credere e formulare una politica a favore dei settori giovanili. Solidificare le fondamenta in modo convinto al fine di garantirsi un futuro homemade caratterizzato dall’ appartenenza e dai valori biancocelesti.

Nicolò Gentili

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=7860

Posted by on Feb 27 2011. Filed under Curiosità, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...