|

SI SCALDA UN ALTRO ZARATE, I MOTIVI DELLA RINASCITA

Può essere davvero il suo anno per tanti motivi, colti tra le sfumature del lavoro estivo. Si è preparato bene, sta meglio rispetto all‘estate scorsa, quando l‘infortunio muscolare d‘inizio settembre gli impedì di presentarsi al big-match con la Juve (terza di campionato). Ha lavorato di più rispetto al 2008, quando durante il mese di agosto faticò a entrare nei meccanismi della squadra di Rossi. Si presentò in modo fragoroso a Cagliari, realizzando una doppietta, ma il percorso estivo si era rivelato complicato. Ora deve riprendere feeling con il gol, decisivo per una seconda punta. E riconquistare Reja, che gli ha chiesto maggiore concretezza. Hernanes lo aiuterà non solo con i suoi assist. Il brasiliano toglierà a ZARATE responsabilità, riflettori e quell‘eccesso di aspettative che lo avevano frenato nella passata stagione. Maurito ha fame, ha voglia di tornare a divertirsi. E‘ pronto a stupire l’Olimpico. Sogna un impatto formidabile. Il Bologna lo stimola: due anni fa, dopo un lungo digiuno, stese Mihajlovic con una doppietta.

Reja gli chiede più gol e meno drib­bling. Quando era arrivato alla Lazio e aveva trovato una squadra incapace o quasi di at­taccare, il tecnico affiancò Rocchi a Floccari con l’obiettivo di schierare due attaccanti con maggiore senso del gol. ZARATE a Marassi ha giocato da attaccante esterno, quasi da tre­quartista, in un tridente completato da Her­nanes. S’è sacrificato, è apparso più coinvol­to nel gioco, ha tentato il tiro dalla lunga di­stanza una volta e il pallone è stato ribattuto da un difensore della Samp. E’ chiaro: se gio­casse più vicino alla porta, avrebbe maggio­ri possibilità di segnare. Dipenderà anche dal modulo. Resta una riflessione storica: con Delio Rossi, nella sua prima stagione laziale, venne impiegato da seconda punta, il suo ve­ro ruolo, libero di svariare e senza compiti di­fensivi. Segnò 13 gol in campionato e altri 3 in Coppa Italia, garantendo lo score richiesto ad un attaccante. Si presentò allo stadio Olimpico, a metà settembre, stendendo la Samp con un sinistro da fuori area. C’è un al­tro precedente favorevole che annuncia la prossima partita di campionato: nel girone di ritorno, Maurito interruppe un lungo digiu­no, piegando il Bologna con una doppietta. Nel passato campionato solo tre gol. Questa dovrà essere la stagione del riscatto. Il pos­sibile ritorno alla difesa a quattro, provata ieri da Reja, potrebbe favorire ZARATE, libe­rando il suo estro sotto porta.

C’è una chiave psicologica per ca­pire come nascerà il rilancio di Maurito. Nell’estate 2008, appena arrivato alla La­zio, doveva farsi conoscere, guadagnare la stima dell’ambiente, scalare le gerarchie di Rossi. Delio lo gestì benissimo dopo averlo studiato durante l’estate: Zarate fu costret­to a digerire la panchina in Coppa Italia die­tro a Makinwa. Reagì rispondendo sul cam­po con il suo talento. Formidabile l’impatto sul campionato, sei gol nelle prime cinque giornate. Zarate aveva “fame”, s’inserì in uno spogliatoio dove la leadership era sta­ta attribuita a Pandev. Maurito conquistò tutti, diventò l’idolo della piazza, venne ri­scattato per venti milioni. Aveva giocato più di Rocchi e Pandev, si era consacrato se­gnando gol pesanti in partite decisive (Ju­ve, derby, finale di Coppa Italia). L’anno scorso ne risentì, avvertendo una lieve for­ma di appagamento. Non c’era più Pandev, forse non avvertiva più l’obbligo di dimo­strare il suo valore, di sicuro s’intestardì, pagando un eccesso di aspettative e le dif­ficoltà della Lazio: voleva risolvere le par­tite da solo. Finì nel vortice, schiacciato dal­le responsabilità e solo dopo lo strappo con Ballardini. Reja l’ha messo in discussione, dovrà risalire qualche posizione, ma l’arri­vo di Hernanes lo aiuterà. Le luci dei riflet­tori saranno puntate sul brasiliano. Un van­taggio per Maurito: rincorrere è più facile.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=2693

Posted by on Set 8 2010. Filed under News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...