|

Salernitana-Lazio: “derby del cuore” per Lotito

Salernitana-Lazio, derby del cuore per LotitoSarà in tribuna questa sera, anche se arriverà soltanto in extremis com’è nel suo stile. Ma ci sarà, Claudio Lotito. Perché per nulla al mondo si perderebbe questa sfida. Che apparentemente è solo una delle tante amichevoli estive buone per testare la condizione dei singoli e sperimentare qualche nuova soluzione tattica. Ma per lui, per Lotito, Salernitana-Lazio che si gioca stasera all’Arechi è molto di più. È la sfida tra le sue due creature calcistiche, il suo «derby del cuore». Da poco più di otto anni, dal luglio 2004, è presidente e maggiore azionista della Lazio. E da poco più di un anno, dal luglio 2011, è anche il proprietario della Salernitana insieme con il cognato Marco Mezzaroma, che ricopre la carica di presidente.
Lotito bigamo Logico che per l’amichevole di presentazione della squadra campana, neopromossa in Seconda divisione, a scendere all’Arechi sia proprio la Lazio. Il minimo che ci si possa aspettare da un proprietario che, finora, è riuscito a dividersi abbastanza bene nel ruolo di duplice padrone. A Salerno è stato accolto come il salvatore della patria, portato in trionfo il giorno della promozione in Lega Pro, ma anche pungolato per restituire alla squadra nome, colori sociali e marchio storici (impegni rispettati solo da poco). A Roma, sponda laziale, tutto ciò è stato vissuto con una certa indifferenza. Almeno fino al 6 maggio scorso, giorno della vittoria del campionato di Serie D da parte della Salernitana. Quel 6 maggio a Bergamo la Lazio scendeva in campo per giocarsi le residue speranze di Champions. Partita decisiva, dunque. Ma Lotito (che in otto anni avrà saltato al massimo 2 o 3 gare ufficiali della Lazio, nessuna importante) preferì andare a Salerno. Una scelta che non piacque a molti laziali. E piacquero ancor meno le immagini di Lotito che a fine partita festeggiava in campo insieme con i giocatori campani (si fece pure male per sfuggire a un gavettone). E chissà cosa penseranno quegli stessi laziali stasera quando vedranno (anche se la diretta tv non c’è) Lotito al centro del campo per la presentazione della squadra granata.
Equilibri precari Per il momento, però, l’equilibrio regge. Anzi tra i laziali c’è chi si augura che Lotito si innamori a tal punto della causa salernitana da lasciare la Lazio. Sono gli anti-lotitiani, un partito i cui consensi oscillano a seconda dei risultati della squadra biancoceleste, ma che può sempre contare su un nutrito numero di iscritti. Un epilogo del genere, quello di mollare la Lazio per la Salernitana, ovviamente non ci sarà mai perché Lotito ha detto e ribadito più volte che resterà a vita al timone della Lazio. Ma a Salerno è stato accolto come un re, cosa che non è mai accaduta a Roma. Così quando il momento di scegliere tra i due amori calcistici arriverà, la scelta non sarà comunque facile. Un momento che inizialmente era datato 30 giugno scorso. Se non fosse stata modificata (temporaneamente) la relativa normativa, già oggi Lotito non potrebbe essere contemporaneo proprietario di due club professionistici, mentre poteva esserlo con la Salernitana in D. A breve la Figc dovrebbe riformare la materia, nel senso di consentire la multiproprietà a patto che tra i due club ci siano un paio di categorie di differenza. Quindi, se e quando la Salernitana tornerà in B, Lotito si troverà di fronte a un bivio. Chi lo conosce bene giura che proverà a inventarsi qualcosa per mantenere il piede in due staffe. Nel frattempo, stasera si godrà tranquillo in tribuna il suo derby del cuore.

FONTE: Gazzetta dello Sport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=21657

Posted by on Ago 7 2012. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...