|

Ruzzi: “E’ vero, Mauro potrebbe ridursi l’ingaggio. Ma…”

Zarate, Ruzzi e’ vero Mauro potrebbe ridursi l’ingaggioLazio e Zarate, l’inizio di un nuovo amore o il tramonto definitivo di una storia nata sotto i migliori auspici e finita in modo deludente? I tifosi se lo chiedono, il talento di Haedo pure. Secondo le indiscrezioni di giornata, l’attaccante argentino avrebbe comunicato alla società biancoceleste l’intenzione di spalmare il proprio ingaggio pur di rimanere nella capitale e tornare a dimostrare a pieno il proprio valore. Per fare chiarezza in merito alla situazione, la redazione di Lazialità ha contattato in esclusiva l’agente del calciatore, Luis Ruzzi, il quale ha risposto alle nostre domande in modo esaustivo:

Dott. Ruzzi è di oggi la notizia, rimbalzata su tutti i quotidiani e sui maggiori siti, che Mauro Zarate sarebbe disposto a spalmare il suo contratto riducendo quindi il suo ingaggio stagionale pur di rimanere alla Lazio. Può confermarci questa voce?

“In realtà non posso pronunciarmi ancora a tal proposito. Credo però di poter dire che ci sarà un incontro e parleremo anche di questa eventualità, ma al momento non c’è nulla di certo e che posso confermare. Inoltre credo che se la Società lo vuole e punta su di lui per la prossima stagione lo fa a prescindere dal suo contratto e dal suo ingaggio. Nel calcio professionistico funziona così. Se la Società o il Mister invece non lo vogliono, allora questo è un altro conto, ma dobbiamo ancora discuterne”.

La volontà del giocatore però possiamo confermare che è quella di rimanere alla Lazio?

“Assolutamente si, lo abbiamo sempre detto ed inoltre Mauro lo ha dimostrato più volte. Certo è che non dipende solamente da lui e dalla sua volontà. Purtroppo nella scorsa stagione ha dovuto accettare la decisione della Società, perché sappiamo tutti che Mister Reja non lo vedeva di buon occhio e non lo ha voluto in rosa. Fosse stato per Maurito però posso affermare che sarebbe rimasto qui, a disposizione della squadra, ma purtroppo ha dovuto subire ciò che hanno deciso per lui”.

A proposito di questo, pensa che l’arrivo di Petkovic possa giovare a Zarate?

“Noi chiediamo solamente che Mauro possa essere valutato come giocatore, poi sarà direttamente l’allenatore a decidere. Ci auguriamo che nessuna decisione venga presa a priori e che gli venga data questa nuova possibilità. Sicuramente il fatto che Petkovic sia un allenatore molto attento alla fase offensiva può giovare a Maurito che essendo un attaccante può essere molto utile a questa squadra. Il gioco di Reja invece, come tutti sappiamo, è più difensivo e forse anche per questo non è riuscito a trovare lo spazio che merita. Purtroppo finché è stato alla Lazio non ha mai giocato davvero come attaccante, era sempre spostato almeno 50 metri più indietro rispetto al suo ruolo naturale. Quando è subentrato Cissè dobbiamo dire invece che Reja gli ha dato molte più possibilità mentre su Zarate aveva un’idea diversa. E’ normale però che ogni allenatore faccia le sue scelte. Comunque da parte di Mauro non ci sono dubbi, vuole solo trovare nuova spinta e un allenatore che gli dia la carica giusta per fare bene. Nell’ultimo periodo alla Lazio non giocava con la giusta serenità e non era felice, mentre ciò che vuole è qualcuno che creda in lui e che ci punti realmente. Sapete tutti che ama divertire e divertirsi, ha un gioco propositivo, salta l’uomo con facilità e punta la porta. Questa è la sua natura e ad un giocatore così non si possono tarpare le ali”.

Tra circa venti giorni la squadra partirà per il ritiro ad Auronzo di Cadore. Avete previsto un incontro con la Società per decidere del futuro di Zarate in queste settimane?

“Zarate è un giocatore della Lazio, è tornato dal prestito ed è qui per rimanere. Ripeto, fosse stato per lui non se ne sarebbe mai andato, neanche per l’Inter. Nel ritiro dello scorso anno però non è mai stato provato al fianco di Klose, nemmeno per una volta e per questo si è sentito messo da parte, ha capito che non era indispensabile per questo progetto e a quel punto ha accettato la decisione della Società che lo ha ceduto in prestito all’Inter. Noi non vogliamo più fare chiacchiere, abbiamo bisogno dei fatti. Lui ha necessità di sentirsi coinvolto, ha voglia di mettersi in gioco e di fare bene, sia per lui che per la Lazio. Sa che questa è una grande possibilità in una piazza importante in cui moltissimi professionisti vorrebbero giocare. Da oggi per Mauro parla il campo. Certo se poi il Mister ritiene di non avere bisogno di lui e vuole rinunciare a Mauro la situazione cambierebbe radicalmente, ma lasciamo che sia lui a giudicare.. Mauro è un giocatore della Lazio e partirà per il ritiro con la Lazio”.

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=20164

Posted by on Giu 19 2012. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...