|

Reja volta pagina: “Cambierò mezza squadra contro il Verona, Cana rischia due mesi di stop… Alfaro? Non è detto che rimanga”

Domani la Lazio sarà chiamata a cancellare la brutta prova fornita contro il Siena: c’è un ottavo di finale di Coppa Italia contro l’Hellas Verona da onorare. Nella consueta conferenza stampa di Formello, alla vigilia della gara, parla il tecnico biancoceleste Edoardo Reja per analizzare il momento che sta vivendo la sua squadra, con un pensiero anche al nuovo acquisto in attacco: l’uruguaiano Emiliano Alfaro.

La disfatta di Siena ancora brucia. La sfida dell’Artemio Franchi è rimasta ancora indigesta nel mondo Lazio. “Una prestazione di questo genere non ha scusanti. C’è stato un rendimento al di sotto delle qualità che ha la Lazio, senza approccio mentale e senza reazione.  E’ stato giusto e doveroso l’intervento di ieri del presidente, si è voluto chiedere giustamente dei perché. C’è stato anche un confronto tra i ragazzi all’interno dello spogliatoio: è venuto fuori che ci deve essere subito una reazione. Dobbiamo voltare pagina, ripartendo già da domani sera in Coppa Italia”. Nell’intervista post gara, ha fatto discutere la frase di Reja  “Se dovessimo ripetere questa prestazione ci sarebbe da meditare parecchio” che ha gettato sul tecnico l’ombra delle dimissioni. “Dopo una prestazione del genere ci sarà da meditare parecchio nel senso dei rimedi da porre a questa situazione. Si tende sempre ad esagerare in certe situazioni”. Secondo il mister il responsabile della disfatta non va cercato nel singolo. “Non ci sono dei singoli giocatori che vanno aditati come responsabili. Questo è un gruppo, e quando succedo questo sono tutti responsabili, compreso il mister. Mi auguro che questa esperienza sia utile per ripartire e ritornare a vedere la Lazio dei tempi migliori”. Il gol di Klose manca da qualche partita. La causa va cercata nello scarso supporto della squadra agli attaccanti. “Quando la squadra propone poco gioco, in fase offensiva qualche problema c’è. Klose fa parte di un reparto offensivo dove la squadra dovrebbe portare qualche pallone dalle sue parti”.

Altra tegola per Reja: Cana ai box. “L’ho saputa mezz’ora fa dal medico questa notizia: mi ha detto che ci sono molte percentuali che stia fuori un mese e mezzo due. Bisogna però accertare questo verdetto prima di fare conclusioni”. Come se non bastassero i tanti infortunati fermi ai box di Formello, si sono aggiunte (per colpa o meno) anche i sudamericani bloccati in patria per faccende burocratiche o familiari. “L’unico che ha avuto dei problemi è stato André Dias, non per volontà sua, ma per situazioni burocratiche e per colpa dell’aereo. Matuzalem ha avuto uno o due giorni in più di permesso perché ha avuto dei problemi familiari, almeno così ha detto. Il resto era già tutto programmato, le altre squadre si sono ritrovate il 2 gennaio. E’ chiaro che, quando perdi due giorni per il viaggio, poi c’è il fuso orario di mezzo, questi che vanno in Sudamerica hanno necessità. È doveroso dargli qualche giorno in più, visto che vanno una volta l’anno a casa”.  Visto le assenze, molti si chiedono se sia arrivato il momento per operare sul mercato ed acquistare qualche rinforzo. “Sono qui da due anni e non mi sono mai lamentato della mancanza di qualche giocatore. Questo fa parte delle situazioni naturali del calcio, gli infortuni e le assenze ci sono. Abbiamo una rosa adeguata per poter sostituire anche infortuni lunghi. I sostituti li possono rimpiazzare degnamente”.

Contro l’Hellas Verona spazio ai migliori, o quasi… “Domani cercherò di mettere in piedi la squadra più forte per cercare di passare il turno, questa è la nostra volontà. Penso che cinque o sei uomini, rispetto alla gara di sabato, li cambierò”. L’avversario dei biancocelesti sta facendo vedere ottime cose in Serie B. “Il Verona sta facendo un campionato straordinario, sappiamo bene chi andiamo ad affrontare. Ne ho già parlato ieri con i ragazzi, è una squadra che ci può mettere in difficoltà”. Reja dirama la formazione parziale che scenderà domani in campo in Coppa Italia. “Dias e Diakité giocano, Radu dovrebbe giocare. A metà campo ci saranno Ledesma, Gonzalez e Lulic con Hernanes. Davanti Rocchi sicuro e poi ci sarà da vedere uno tra Cisse e Klose. Il terzino destro è da valutare ancora: ieri ha avuto qualche problema anche Scaloni, le soluzioni sono Cavanda o Zauri. in porta punto ancora su Bizzarri. Per Marchetti vedremo domenica. Konko spero di recuperarlo per l’Inter”.

Il destino di Alfaro ad un bivio. Reja non ha avuto modo ancora di parlare con il nuovo acquisto della Lazio, l’attaccante uruguaiano Emiliano Alfaro. In questo mese di trattative deciderà se puntare su di lui o lasciarlo partire in prestito. “Io ero al corrente di questa trattativa, però non era ancora conclusa. Anche la società ha delle strategie. Il ragazzo ha 23 anni, può essere una strategia per il futuro: non è detto che rimanga nella Lazio. Può darsi che venga qui per poi andare via in prestito. Ci sono queste due opzioni. Non rientrava nei piani per rimanere in pianta stabile nella Lazio in questo campionato, il discorso era che rientrasse  per una prospettiva futura. Non abbiamo ancora parlato, so che questa mattina ha fatto le visite. Non so se oggi verrà qui (a Formello, ndr) e lo conoscerò. Al prossimo giro d’interviste saprò dirvi se rimarrà o meno alla Lazio”.

Fonte:lalaziosiamonoi

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=15357

Posted by on Gen 9 2012. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...