|

Reja sorpreso da Kakuta

Reja sorpreso da KakutaUna freccia in allenamento. Colpi e numeri a effetto. Reja è rimasto sorpreso dalle qualità tecniche di Gael Kakuta. Il francese, arrivato in prestito dal Chelsea, non ha perso tempo e si è messo subito a correre sui campi del centro sportivo di Formello. Ha voglia di giocare e di sorprendere. Stava per stupire anche Edy domenica nel derby. Lo ha fatto scaldare a lungo. Kakuta si era sfilato la tuta e aveva raggiunto il quarto uomo a bordo campo. Si vedeva il suo numero 21, era pronta la sostituzione. Reja ci ha ripensato in extremis. Erano già scattati i due minuti di recupero. Il cambio avrebbe fatto scattare trenta secondi supplementari di overtime. Meglio rinunciare. Niente derby per Kakuta, che immaginava di sgommare e di regalare, se possibile, una fiammata a sorpresa. «Pensavo di metterlo al posto di Candreva, che aveva speso tante energie. Kakuta poteva portare freschezza e vivacità» ha spiegato il tecnico friulano negli spogliatoi dell’Olimpico.   PERCORSO – E’ un mancino il francese, possiede grandi qualità tecniche e velocità. Deve essere ancora inquadrato dal punto di vista della collocazione tattica. Può agire come esterno offensivo, ma forse anche come trequartista. Si candida come cambio di Candreva, Keita e Mauri nel tridente offensivo. Ha solo 21 anni e gli addetti ai lavori lo conoscono bene. Al Chelsea non è riuscito ad imporsi, ma ora era chiuso da Oscar, Hazard e Mata. Una missione durissima. A 17 anni aveva rotto in modo unilaterale il contratto per lasciare il Lens e trasferirsi a Londra. Venne squalificato per quattro mesi. Nel 2009 fu costretto a fermarsi per una doppia frattura alla caviglia. L’avventura allo Stamford Bridge non è mai decollata in pieno: sorprendeva con la squadra riserve, fugaci apparizioni in prima squadra. E una lunga serie di prestiti: Fulham, Bolton, Dijon e Vitesse prima di essere catturato dalla Lazio. Prestito con diritto di riscatto. Se convincerà in questi mesi, Kakuta potrà essere acquistato a titolo definitivo sborsando 3,5 milioni di euro per il suo cartellino. Con il Chelsea è sotto contratto sino al 2015: a giugno si troverà in scadenza. Potrebbe trasformarsi in un’occasione per la Lazio, specializzata nei colpi di “rilancio”. Un po’ come era avvenuto due anni fa con Candreva. Il francese, origini congolesi, nella prima parte della stagione ha giocato in Olanda: 16 presenze e 3 gol con il Vitesse, che aveva strappato un prestito biennale ai londinesi. «Non posso più restare qui se gioco 2 minuti» ha spiegato Gael chiedendo la cessione a Mourinho. La Lazio può essere la sua grande occasione per cancellare l’etichetta di promessa non mantenuta che lo ha accompagnato in questi anni. Le qualità non si discutono. Con la Francia nel 2009 vinse l’Europeo Under 19 battendo la Spagna in finale. Ancelotti, l’anno successivo, lo fece debuttare in Champions con i Blues. Ora si deve affermare.     OCCASIONI – Cercherà di salire sull’ultimo autobus con Reja e Bollini. Kakuta ha intenzione di inserirsi in fretta. Domenica a Catania e poi giovedì in Europa League con il Ludogorets le prime chances per mettersi in luce. Il friulano ha bisogno di un titolare in più per organizzare il turnover e avere qualche soluzione in più. L’esito della stagione biancoceleste può passare anche dalla sorpresa Kakuta. 

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=30796

Posted by on Feb 13 2014. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...