|

Reja senza paura: “per la Champions dobbiamo vincerle tutte”

Reja senza paura: Ci credo al 100%. Non possiamo pensare in altro modo. Dobbiamo crederci, siamo nelle condizioni di conquistare la Champions. Dobbiamo avere consapevolezza e voglia di raggiungere l’obiettivo” Crederci, profondere tutte le energie per il raggiungimento dell’obiettivo Champions. Non c’è altra via, non c’è altra possibilità. La Lazio deve vincere tutte le partite, perché è nelle sue possibilità e centrare un traguardo impensabile ad agosto. Parole e musica di Edy Reja, intervenuto a Lazio Style Radio. Il tecnico goriziano ha suonato la carica in vista dell’impegno di lunedì contro la Juventus. Una partita che può diventare uno spartiacque nella stagione laziale, vincere significherebbe consolidare un quarto posto, per ora, ampiamente meritato. Ripartire dopo la rocambolesca sconfitta subita a San Siro e prepararsi al meglio al match contro Del Piero e compagni per tornare a volare, la Lazio ha in mente un solo obiettivo: la Champions.

Non solo Reja, tutto il gruppo è concentrato e teso al raggiungimento di un obiettivo che all’inizio sembrava impossibile. La Lazio ha fornito nell’ultimo mese sempre prestazioni convincenti, anche quando fortuna e scaltrezza sono mancate e i risultati sono venuti meno. Reja indica la strada: crederci fino alla fine e cercare di non fallire quello che sarebbe un risultato importantissimo. “Il gruppo è consapevole. Nessuno ci ha messo sotto. Ma a volte, come a Napoli e a Milano, non abbiamo raccolto nulla e prendere punti sarebbe stato fondamentale. A volte bisognerebbe essere più scaltri, aiutarsi di più quando si hanno delle difficoltà, ecco da questo punto di vista dobbiamo crescere. Siamo nelle condizioni di raggiungere un obiettivo fantastico, non dobbiamo farcelo sfuggire, dobbiamo crederci ciecamente e alla fine tireremo le somme”.

Il tecnico laziale è soddisfatto della sua squadra, di quanto ha mostrato finora. La Lazio sta vivendo un ottimo periodo di forma sia fisica che psicologica. Mantenerla sarà fondamentale nel rush finale che aspetta i biancocelesti, che secondo Reja hanno la possibilità di fare bottino pieno in tutte le quattro partite che mancano alla fine. “Sono soddisfatto di quello che stiamo facendo, mi auguro di mantenere questa condizione e questa forma dal punto di vista fisico e mentale. Confrontandoci con Inter e Napoli abbiamo dimostrato di avere buone qualità anche dal punto di vista della personalità. Dobbiamo provare a vincerle tutte, questo deve essere il nostro credo”

Reja predica coraggio. Non ci dev’essere timore nella squadra. Un gruppo che ha delle ottime qualità quando si tratta di giocare il pallone, ma che trova difficoltà in situazioni calde, dove ci vorrebbe una malizia che la Lazio non ha. Il tecnico di Lucinico, poi, non sposa la teoria di una squadra nervosa, ma, anzi, difende i suoi e attacca. “L’ho già detto tante volte, la paura non deve esistere. Dobbiamo crederci e i ragazzi ci credono. Poi alla fine tireremo le somme. Noi dobbiamo andare in campo per vincere. Non siamo una squadra cattiva, maliziosa. Ci piace fraseggiare e lo facciamo benissimo. Il nervosismo è dovuto a fattori che non voglio nominare. I ragazzi non si sentono cautelati, non vogliono che si valuti in loro favore, ma con un metro giusto”.

La partita con l’Inter ha lasciato l’amaro in bocca a Reja. Perdere dopo aver dominato per lunghi tratti del primo tempo, non è qualcosa che può far sorridere un allenatore. Anche se la sfortuna e qualche decisione controversa di Morganti non hanno aiutato la Lazio. Il tecnico salva comunque la prestazione, nonostante il risultato negativo. “Solo il risultato non mi è piaciuto. La prestazione è stata buona. Quel gol a fine primo tempo ha condizionato l’incontro. Abbiamo lavorato bene fino a quel momento a parte qualche sgroppata di Nagatomo e Maicon l’Inter non ci aveva creato grandi problemi. Poi è arrivata una punizione inesistente: Biava era fermo ed Eto’o appena ha avvertito il contatto è caduto. Abbiamo avuto i dieci minuti iniziali del secondo tempo e gli ultimi cinque del primo che se potessi cancellarli lo farei. Non siamo, però stati fortunati negli episodi. Certo ci vorrebbe più freddezza sotto porta”.

Mauri, espulso contro l’Inter, salterà le partite con Juve ed Udinese. Reja non entra nel merito anche se espone le ragioni del giocatore che, a detta sua, non voleva colpire Nagatomo per reagire, ma solo per bloccarne l’azione di ripartenza. “L’arbitro ha ritenuto che il gioco fosse fermo, mentre Mauri pensava fosse ancora in gioco e voleva impedire che Nagatomo ripartisse. Lui mi ha detto che quando ha sentito il fischio era già partito per impedire a Nagatomo di andare in contropiede. L’arbitro ha ritenuto, invece, che fosse un fallo a gioco fermo”.

Nel Monday night, la Lazio si troverà di fronte una Juvntus ferita nell’orgoglio dopo un campionato anonimo. I bianconeri vorrano vincere le partite che restano per centrare almeno un piazzamento in Europa League. “E’ un leone ferito. Buffon ha detto che vogliono fare il massimo per raggiungere l’Europa. Per loro la Champions è un po’ lontana, speriamo di allontanarli ulteriormente Non sarà una partita facile perché la Juventus verrà per vincere. Noi dovremo fare lo stesso perché siamo lì. Sono fiducioso”

A centrocampo tornerà Matuzalem, Reja valuterà in settimana le sue condizioni dopo un mese senza i 90 minuti. “Vedrò come sta in settimana. Devo fare delle scelte giuste, e fare giocare chi è più in condizione”.

Un campionato che, in caso di quarto posto, sarebbe un capolavoro. Un torneo che diveterebbe un regalo per i tifosi che lo hanno sostenuto e per i giocatori che lo hanno sempre seguito. “Mi auguro di ricordare questo campionato per aver centrato un obiettivo che non era nelle previsioni. Anche per quei tifosi che mi dimostrano affetto e per i ragazzi che hanno sempre remato tutti nella stessa direzione. Per loro sarebbe una grande soddisfazione”.

Fonte: Lalaziosiamonoi

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=9490

Posted by on Apr 28 2011. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...