|

REJA RINUNCIA A RADU, SCALONI AL SUO POSTO

REJA RINUNCIA A RADU, SCALONI AL SUO POSTOFORMELLO – Lichtsteiner c’è, Radu out. A 24 ore dal giro di boa del campionato contro la Sampdoria, Reja recupera il terzino svizzero, ma perde il rumeno, ancora alle prese con lo stato influenzale che l’ha tormentato nel corso di gran parte della settimana.

RADU NON CE L’HA FATTA, DENTRO SCALONI – La speranza è l’ultima a morire”, aveva spiegato a margine della conferenza stampa pre-gara il tecnico goriziano, che nel corso della rifinitura odierna ha testato a sorpresa l’alternativa di esperienza Lionel Scaloni. Alla fine Radu non ce l’ha fatta a debellare il malanno stagionale e allora spazio al 32enne argentino. Garrido è clinicamente guarito ma non è ancora considerato pronto atleticamente, Del Nero non è ritenuto adatto per caratteristiche a muoversi sulla linea dei difensori e Cavanda paga ancora lo scotto delle amnesie di Torino contro la Juventus. Un quadro che di fatto fa impennare le quotazioni dell’ex Deportivo La Coruna che, in attesa di notizie dall’infermeria, si candida per la prima maglia da titolare in campionato. Fino a qui era stato chiamato in causa solo in Coppa Italia contro Portogruaro ed Albinoleffe (172’), mentre nella massima serie si era dovuto accontentare dei 2’ che hanno chiuso la gara del Marassi contro il Genoa. In realtà, non sarebbe l’unica soluzione a disposizione di Reja, che però sembra poco propenso a stravolgere il reparto arretrato ripescando Stendardo al fianco di Dias. Una scelta che costringerebbe Diakitè, eletto vice Biava, a scalare sulla sinistra, come già era avvenuto nell’ultimo impegno del 2010 con l’Udinese. Scaloni in carriera raramente si è disimpegnato sulla corsia sinistra ed è per questo che a Formello hanno sperato fino alla fine di recuperare in extremis Radu: “Ieri aveva oltre 38 di febbre, questa mattina dopo le cure del caso stava meglio ma ancora non abbastanza per allenarsi. Tra oggi e domani tireremo le somme e decideremo”. E’ stata l’analisi della situazione di Reja che al termine della seduta si è visto costretto ad arrendersi dopo l’ennesimo consulto con lo staff medico.

LICHTSTEINER CI SARA’ – Il forfait di Radu è stato alleviato dal recupero di Lichtsteiner che, a meno di contrattempi dell’ultima ora, contro Pazzini e compagni fluidificherà regolarmente sulla sua corsia di competenza. L’ha fatto già oggi nell’ultima sessione di allenamento, dopo che i test fisici di ieri avevano dato responso positivo. Un lavoro atletico differenziato in compagnia del preparatore Febbrari che oggi hanno lasciato spazio alle esercitazioni tecnico-tattiche della vigilia. “Il trauma è lieve, dovrebbe farcela”, ha confermato anche lo stesso Reja, che al centro della difesa ha ribadito la coppia Diakitè-Dias.

ZARATE PROVATO PIU’ AVANZATO – Scelte confermate a centrocampo, dove la coppia composta da Brocchi e Ledesma sarà chiamata per tutto il mese a fare gli straordinari, finché non rientrerà l’infortunato Matuzalem (cure insieme a Rocchi): “Malgrado il derby di Coppa Italia non ci sarà nessun turn-over”, ha sottolineato il tecnico, che in avanti non può far altro che affidarsi al solito poker offensivo, che per l’occasione potrebbe anche essere guidato da Mauro Zàrate. L’argentino riferimento offensivo con Floccari retrocesso a sinistra sulla linea dei trequartisti insieme a Mauri ed Hernanes. E’ una soluzione che diede buoni riscontri soprattutto nell’incontro vinto per 2-0 contro il Napoli e che Reja è tornato a testare a fasi alterne oggi. In corso d’opera erano frequenti i cambi di ruolo tra il numero 10 e l’attaccante calabrese, come quelli di Hernanes, che spesso si è mosso addirittura vicino a Ledesma, con Brocchi più avanzato sulla destra. Malgrado l’appannamento delle ultime uscire, l’obiettivo in avanti resta sempre lo stesso: non concedere punti di riferimento alle difese avversarie, ancor di più se non particolarmente dinamiche come quella che domani sfiderà la Lazio. Volta ed Accardi (sostituiranno gli squalificati Lucchini e Gastaldello) non sono esattamente due fulmini di guerra.

CONVOCATI Portieri: Muslera, Berni; Difensori: Del Nero, Diakitè, Dias, Cavanda, Scaloni, Lichtsteiner, Stendardo; Centrocampisti: Bresciano, Brocchi, Gonzalez, Hernanes, Ledesma, Mauri; Attaccanti: Foggia, Kozak, Floccari, Zarate.

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Muslera, Lichtsteiner, Diakitè, Dias, Scaloni; Brocchi, Ledesma; Mauri, Hernanes, Floccari; Zàrate.

Fonte: Lalaziosiamonoi.it

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=6622

Posted by on Gen 15 2011. Filed under Campionato, News Lazio, Stagione. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...