|

Reja insiste e chiede la cessione di Zarate

Reja insiste e chiede la cessione di ZarateIeri il presidente ha fatto il punto sul mercato e tutto ruota sempre sul ruolo dell’attaccante. Il grande equivoco di Lotito per il prossimo anno. conferma un tecnico che nonn vuole l’argentino.

 

ROMA – Mauro Zarate rischia nuovamente di diventare un caso. Nel lungo colloquio telefonico, mercoledì sera, tra il presidente Lotito e Reja si è parlato naturalmente di futuro, quindi di mercato. La permanenza a Roma dell’allenatore ormai non è più un problema: tra i due c’è un accordo verbale per il prolungamento del contratto per un anno con opzione per il successivo, che verrà firmato la prossima settimana. A tenere banco sono stati gli acquisti e le cessioni e il numero 10 argentino è diventato improvvisamente protagonista assoluto.
La stagione in chiaroscuro di Zarate non ha convinto allenatore, presidente e, a quanto si sussurra, nemmeno alcuni suoi compagni di squadra che non hanno gradito alcuni suoi comportamenti. E, partendo da questa premessa si è riaffacciata l’ipotesi di una sua cessione. Al momento, però, non sono arrivate offerte concrete. Ci sono diversi club inglesi, Arsenal in testa, sulle tracce di Zarate, ma il prezzo del cartellino (valutato da Lotito non meno di 18 milioni di euro, visti i 22 milioni spesi tre anni fa per portarlo in Italia) è considerato eccessivo. Per questo motivo l’attaccante dovrebbe restare, ma il problema emerso nuovamente, annuncia un’altra stagione di equivoci e incertezze sul rapporto tra Zarate e Reja. E chissà se Lotito accetterà di misurare la sua pazienza con questa convivenza difficile.
Intanto, dall’Argentina, Natalie Weber, futura moglie di Zarate, garantisce che «Mauro sta alla grande alla Lazio, è un leader, si sente un re. Non credo che andrà via da Roma ora. E’ molto felice». E aggiunge: «Vogliamo aprire insieme qualche attività. Io per lui ho lasciato tutto. Sono diventata una casalinga, vado parecchio in palestra, ma ho ricevuto anche offerte come modella. Torno in Argentina una volta al mese» E poi annuncia: «Ci sposeremo a giugno del 2012».
A difendere Zarate ci pensano i tifosi che puntano il dito su Reja, reo di non essere riuscito a valorizzarlo, così come fece Delio Rossi nella stagione 2008- 2009, al suo primo anno in Italia, quando l’attaccante riuscì a segnare 13 reti, incantando tutti. Non è un caso se ogni qualvolta viene sostituito, i sostenitori biancocelesti fischiano il tecnico. L’argentino peraltro è un patrimonio della società e, se vorrà restare alla Lazio, Reja dovrà rassegnarsi a puntare su di lui, magari utilizzato quel 4-3-1-2 tanto caro a Delio Rossi, che riuscì a consacrare Maurito idolo dei tifosi.

Fonte:leggo

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=9861

Posted by on Mag 20 2011. Filed under Calciomercato, News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...