|

Reja : “creare fiducia nel gruppo.Inter favorita”

Reja : "creare fiducia nel gruppo.Inter favoritaE’ tornato a Formello, dove è stato chiamato per risolvere i tanti problemi della Lazio. Almeno quelli a medio termine, legati alle prestazioni della squadra e ai risultati sul campo. La voglia di Edy Reja di mettersi – nuovamente – in gioco è evidente. Traspare dalle parole che il tecnico goriziano ha rilasciato nel corso della conferenza stampa, che si è tenuta alla vigilia della sfida contro l’Inter di Walter Mazzarri.   Mister, bentornato. Si può dire che è tornato a casa? “Sì, perché tornando a Formello ho avuto la sensazione di non essere mai andato via. Ho trovato tutto come era all’epoca, anzi ho trovato dei miglioramenti. Il presidente ha apportato delle migliorie agli spogliatoi”. Che gruppo ha trovato? “Forse a questo gruppo manca qualche riferimento. Qualche considerazione l’ho fatta: il rendimento dal gennaio scorso (40 punti totali, se non sbaglio), non è un rendimento consono alle attuali possibilità dell’organico della Lazio. Noi dovremmo ricreare la fiducia nel gruppo, dare nuovi riferimenti. Dobbiamo trovare la mentalità giusta: imporre il nostro gioco ovunque. La squadra mi è sembrata frenata dal punto di vista mentale, piuttosto che fisico. Tutti – vecchi e giovani – daranno una mano”. 

Si sente un traghettatore o l’allenatore?

“Se ci saranno le premesse continuerò. Il presidente mi ha dimostrato con un atto di estrema fiducia che ci sarà la possibilità di poter proseguire il mio lavoro anche dopo questi sei mesi”.

Non crede che fino a gennaio scorso, i risultati ottenuti siano stati conquistati grazie al suo lavoro precedente?

“Ho fatto i complimenti a Petkovic, ma ho avuto l’impressione che dopo la preparazione ha capito che la squadra aveva un certo tipo di gioco e lui è stato bravo a farla giocare così. L’annata scorsa è stata sicuramente positiva: sei andato avanti in Europa League. Hai vinto la Coppa Italia contro la Roma. Nel giro di un anno questa squadra ha avuto qualche problema, che ora cercheremo di risolvere”.

Ha già parlato con il presidente e il ds sul mercato?

“Ne parlerò più avanti, perché ora devo valutare l’organico che ho a disposizione. Devo conoscere i miei giocatori. Di solito sono abbastanza veloce nel capire se un giocatore è all’altezza. Il nostro organico è altamente competitivo”.

Quale sarà il vostro obiettivo?

“Ora dobbiamo trovare un giusto assetto. Dobbiamo credere nel progetto tattico della squadra. Noi dovremmo mettere il giocatore nelle condizioni migliori per esprimere al massimo le loro capacità”.

 

Hernanes, come lo ha trovato? Cosa ha in mente per lui?

“E’ un valore aggiunto per questa squadra. Ha passato un momento difficile, ora dovrà ritrovare la condizione dal punto di vista psicologico. Non dovrà pensare ai mondiale, ma alla Lazio. Per giocare con il Brasile dovrà fare delle prestazioni di altissimo livello e lui ne ha le potenzialità”.

Mauri?

“E’ un giocatore importante. Legge la partita in un modo straordinario, ci potrà dare una grossa mano”.

Riparte con l’Inter di Mazzarri, che conosce benissimo. Che tipo di partita sarà domani?

“Con Mazzarri ci son state delle battaglie leali. Sono state sempre delle partite intense. Lui dice che noi siamo avvantaggiati, perché abbiamo cambiato l’allenatore. Io dico che lo sarà lui. Il motivo? Ha una squadra rodata e che ha perso pochi punti per strada. Concede poco, si difende bene ed è brava ad aspettare l’errore e ripartire dalla metà campo in su. Ma noi dobbiamo essere consapevoli dei nostri mezzi”.

Fonte:lazialità

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=30353

Posted by on Gen 5 2014. Filed under Campionato, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...