|

Reja: “Ora basta critiche!”

Reja: Ora basta critiche!Contento della partita e del risul­tato, stufo delle critiche. A Edy Reja basta mezza domanda in conferenza stampa sul modulo e sulle palle-gol create e sbagliate dal Milan per reagire stizzito. La domanda è que­sta: la Lazio è partita col 4-2-3-1, un modulo che induce al calcio d’attacco, ma non pensa che sia anche troppo rischioso? Avete con­cesso molte occasioni al Mi­lan. Risposta: « Vorrei sapere quando sarete contenti. L’an­no scorso dicevate che dove­vamo attaccare di più, adesso il contrario. Mi sto rompendo un po’ le scatole, ci sono spes­so delle critiche, ma qualche palla la do­vremmo pur concedere al Milan a San Siro». A inizio ripresa è passato al 4-4-2, vuol dire che in futuro potrà cambiare? « Ma se uno co­me me viene a Milano, contro i campioni d’Italia che hanno appena vinto la Supercop­pa, perchè non dovrebbe continuare ad adot­tare il 4-2-3-1? Questa squadra è stata co­struita per questo modulo. E’ chiaro che tut­ti si dovranno sacrificare, ma da San Siro an­diamo via fiduciosi ». C’è un’altra domanda che gli piace poco: sul 2-0, la Lazio poteva uc­cidere la partita e invece non ce l’ha fatta. « Qualche errore ci poteva stare. Se fossimo andati sul 3-0, sarebbe cambiato tutto. Un po’ di difficoltà e un po’ di timore l’abbiamo avu­ta, ma abbiamo dimostrato di essere una buona squadra. Adesso che cominciamo a giocare ogni 3 giorni vedremo di che pasta siamo fatti. I cambi? Hernanes ha corso molto, Mauri lo stesso, volevo già mettere prima Matuzalem per dare un po’ di palleggio ».

COMPLIMENTI AI MEDIANI – E’ in questo senso del sacrificio che Reja punta la sua attenzio­ne su Brocchi e Ledesma. « Abbiamo fatto ve­dere le nostre capacità soprattutto in attacco. Il risultato è giusto. A febbraio a San Siro ave­va giocato una piccola Lazio, questa è diver­sa, è cambiata la personalità: abbiamo por­tato a casa un risultato soffrendo. Compli­menti soprattutto a Brocchi e Ledesma, era­no due contro quattro ».

LA SODDISFAZIONE – Alla fine Reja è davvero contento. Gli pesano di meno i 70′ (60′, per lui) di sofferenza. Ma vista dalla sua parte, va bene così. « Non potevo chiedere di più alla squadra, abbiamo giocato con personalità, per 30 minuti abbiamo fatto un ottimo calcio (in realtà al 33′ era già 2-2, ndr). Poi nel secondo tempo siamo calati, ma faceva un gran caldo e poi sia noi che il Milan non sia­mo ancora in grande condi­zione ». Anche nella ripresa, quasi esclusivamente di mar­ca rossonera, Reja trova lo spunto positivo: « Abbiamo retto bene e poi c’è stato quel contropiede di Cisse su cui Ne­sta è stato bravissimo a mettere una pezza ». E’ giusto il conto delle occasioni da gol: « Se una squadra costruisce 4-5 occasioni a San Siro può essere soddisfatta ».

IL SACRIFICIO –Il tecnico friulano spiega dove nasce (dove potrà nascere) la differenza del­la Lazio: nel sacrificio. «Lo chiedo a tutti: fin­ché reggono Ledesma e Brocchi in mezzo al campo possiamo farcela, per questo chiedo anche ad Hernanes di dare una mano. Qui a San Siro il brasiliano non è stato brillante sul piano tecnico, ma ha lavorato sodo. E lo stes­so tipo di lavoro lo voglio anche sulle fasce: sapevamo che il Milan avrebbe spinto molto sugli esterni, soprattutto con Abate, dovevamo chiudere di più e meglio».

CRITICA A ZAURI –E’ un 2-2 che trasmette qualche convinzio­ne in più alla Lazio. «E’ un ri­sultato che ci dà sicurezza». Ma in difesa non tutto ha fun­zionato, anzi: «In effetti pote­vamo fare meglio. Sul 2-1 è affiorata un po’ di preoccupazione, come si è visto sul gol di Cassano: è vero che ha trattenuto Zauri per la maglietta, però non è uno specialista del gioco aereo e con un pizzico in meno di pre­occupazione potevamo evitare quel gol».

Fonte: Il Corriere dello Sport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=12521

Posted by on Set 10 2011. Filed under Campionato, News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...