|

Primavera, i ragazzi di Bollini mettono ko il Catania: 4-0 e tante occasioni… Cavanda incanta

FORMELLO –  Contro il Catania, all’andata, fu una sconfitta: era la prima della Lazio Primavera nelle quindici partite fin qui disputate. Questo pomeriggio, invece, i ragazzi di Bollini escono dal campo di Formello soddisfatti della loro prova, dall’alto dei quattro gol rifilati al Catania e dei zero incassati. I tre punti conquistati davanti ai 200 tifosi accorsi per assistere al match alimentano le speranze della Primavera biancoceleste per la corsa al primato in classifica. La formazione di Bollini , in attesa della partita della Roma di De Rossi, sale prima in classifica, a due punti di distanza dai giallorossi scesi in campo alle 14:30. Un match a senso unico come spesso se ne vedono a Formello: la Lazio domina il Catania e si diverte. Lotta su ogni pallone e stoppa sul nascere tutte le iniziative degli etnei, questo pomeriggio mai pericolosi dalla parti di Berardi.

LA FORMAZIONE-  Con Crescenzi fuori per infortunio, Zampa con la prima squadra e Ceccarelli partito in prestito alla Juve Stabia,  il mister biancoceleste si è affidato al consueto 4-3-3 con Emmanuel, Rozzi e Vivacqua nel tridente offensivo. Barreto , al rientro dall’infortunio, si è accomodato in panchina. A centrocampo Cavanda,(classe ’91, il più “vecchio” in campo insieme al capitano Berardi), ha agito come interno destro nella linea a tre completata da Cilfone e Cataldi. Vilkaitis ha preso il posto di Crescenzi al centro dell difesa biancoceleste.

LA PARTITA – Pronti via la Lazio spaventa subito il Catania: grande sponda di Rozzi che di testa per Emmanuel che entra in area di rigore e supera il portiere degli etnei Bovalleque, ma la palla finisce sulla traversa. Le iniziative della giovani aquile, però, si fermano subito dopo. La partita viene giocata prettamente a centrocampo dalla due squadra che nei primi 20 minuti di gioco non riescono a creare molto. Al 30esimo, però, ci pensa Cataldi a suonare la sveglia per i suoi sfiorando la rete del vantaggio con un preciso destro deviato in calcio d’ angolo. Cinque minuti dopo è Cavanda a sbloccare il match con un gol splendido. L’esterno belga, quest’oggi impiegato da Bollini al centro del campo, dopo aver saltato due avversari esplode un grande tiro dai 20 metri che si insacca all’incrocio dei pali. Niente da fare per Bovalleque: Lazio in vantaggio. I biancocelesti non si fermano e continuano a spingere sull’acceleratore: il Catania è alle corde. Al 39esimo Emmanuel, oggi tra i più ispirati. parte solitario e taglia la difesa degli etnei ma il suo tiro viene deviato in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina Vilkaitis approfitta della mischia creatasi in area di rigore e  segna la rete del raddoppio biancoceleste.Prima di tornare negli spogliatoi per l’intervallo c’è ancora il tempo di godersi un’altra giocata del giovane nigeriano Emmanuel che sfiora il tre a zero con un bel destro dalla distanza. Nella ripresa la musica non cambia. Sempre tanta Lazio in campo e sempre meno Catania. Al 52’ è Viavacqua a siglare la rete del 3-0 con una iniziativa personale culminata con un destro che si insacca alle spalle di Bovalleque. Il Catania non c’è più e la Lazio non intende fermarsi. Bollini ne approfitta per far entrare in campo Barreto al posto dell’autore della rete Viavacqua. Dopo pochi minuti è proprio lui a siglare la rete del definitivo 4-0 sfruttando l’assist al bacio di Cavanda, arrivato sul fondo al termine di una cavalcata esaltante. Tutto facile per la Lazio alla quale non resta che attendere notizie positive dal match che la Roma di De Rossi.

TABELLINO E PAGELLE DI LAZIO-CATANIA 4-0 (2-0)
Reti: 35′ Cavanda (L), 39′ Vilkaitis (L), 52′ Vivacqua (L), 73′ Barreto (L)

Lazio (4-3-3): Berardi 6 ; Serpieri 6 (71′ Tira 6), Marin 6,5, Sbraga 6, Vilkaitis 7; Cilfone 7, Vivacqua 7 (60′ Barreto 6,5), Cavanda 8; Rozzi 7, Cataldi 6, Emmanuel 7 (65′ Salustri 6).
In panchina: Scarfagna, Ilari, De Francesco, Monteforte. All. Bollini.

Catania (4-4-2): Bovalleque 6; Franchina 5, Liotti 5 (46′ Caruso 5,5), Brugaletta 6, Bria 6; Iorfidà 5, Calapai 6, Comegna 5, Gargiulo 6 (71′ Garufi 5,5); Gatto 5 (65′ Caci 6,5), Aveni.
In panchina: Scalia, Di Bella, Iraci, Gallo. All. Pulvirenti.

Note: ammonito Serpieri (L).

Recuperi: 1′ p.t.

Fonte:lalaziosiamonoi

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=15867

Posted by on Gen 28 2012. Filed under News Lazio, Polisportiva. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...