|

Petkovic, pensa al 4-3-3

Lazio, Petkovic pensa al 4-3-3Un approccio diverso, grintoso. Un nuovo modulo (il 4-3-3) che ha portato disciplina tattica. Una Lazio più ordinata, carica per 90’, sono le risposte che Petkovic aspettava dopo la filippica post Getafe. C’era bisogno di vittoria e gol, sono arrivati nell’ultima amichevole del precampionato. La Lazio vista in campo contro il Malmoe ha fatto notare miglioramenti. Ha abbassato il ritmo del pressing, ha ragionato di più, ha prodotto azioni offensive, non ha subito l’iniziativa degli avversari. I progressi sono stati evidenti, forse è questa la strada da seguire a pochi giorni dall’esordio in Europa League (giovedì 23 si giocherà l’andata dei play off contro il Mura 05). «Devo adattare lo stile di gioco ai calciatori che ho a disposizione», ha detto il tecnico bosniaco-croato giovedì a fine partita. Ha provato il 4-3-3 e potrebbe decidere di utilizzarlo contro gli sloveni. Ha chiesto più velocità di manovra e maggiore cattiveria sotto porta, sono gli obiettivi da raggiungere dando continuità alla crescita. Il Malmoe, sfruttando un errore di Radu, aveva raggiunto il pareggio. La Lazio non ha mollato, ha rimesso il pallone al centro e ha continuato ad attaccare. La capocciata di Kozak le ha regalato una notte di gioia dopo un periodo da incubo. Può essere il segnale della svolta, non si torni indietro.[…]Prova superata, il 4-3-3 ha fatto registrare segnali positivi: ha dato ordine alla squadra, ha fatto intravedere barlumi di gioco. Non solo un nuovo vestito tattico, la squadra ci ha messo più grinta, ha risposto così alla sfuriata di Petkovic. Vlado continua a ragionare sul modulo base della sua Lazio, contro il Malmoe ha variato assetto. Il 4-3-3 era il piano alternativo indicato all’inizio di agosto, dopo l’amichevole con la Nuova Circe. Ha aspettato un po’ di tempo per applicarlo e la sconfitta con il Getafe l’ha spinto a variare, a dare una scossa. Dopo aver accantonato l’idea del 4-4-2, Petkovic s’è concentrato sul 4-2-3-1, ma non riusciva a trovare profondità in attacco. Col 4-3-3 s’è notata una manovra più fluida e le azioni offensive hanno portato la squadra più volte al tiro. Contro il Malmoe non c’era Klose, il tridente è stato formato da Floccari (centravanti mobile) e due ali come Mauri e Candreva. Il test di giovedì sera è servito al tecnico per agguantare la prima vittoria nelle amichevoli di livello, era reduce dalle sconfitte contro Siena, Torino, Galatasaray e Getafe e non aveva mai bucato la rete. Il 4-3-3 potrebbe essere confermato giovedì prossimo in Europa League, nel primo match che la Lazio giocherà in Slovenia contro il Mura 05. Le amichevoli sono finite e non c’è più tempo per fare troppi esperimenti, generano confusione. La Lazio è attesa dai primi impegni ufficiali e il debutto in campionato s’avvicina. Il 4-3-3, ad oggi, sembra aver scavalcato il 4-2-3-1. Una scelta definitiva sarà compiuta a mercato finito. Petkovic non ha escluso la possibilità di giocare col 4-3-1-2, ma serve un centrocampista in più. […]Nel 4-3-3 di nuovo conio s’è notato l’apporto difensivo-offensivo dato dai terzini. Nell’occasione sono partiti titolari Konko e Cavanda, hanno macinato chilometri, si sono spinti in avanti con intelligenza, senza lasciare corridoi agli svedesi. Negli ultimi anni la difesa della Lazio ha rappresentato la base dei migliori successi, le fondamenta non possono più scricchiolare.[…] Hernanes, da mezzala sinistra, si è trovato a suo agio. Servono altre prove per certificare la sua rinascita, è ancora presto, finora si sono contate solo prestazioni deludenti. Ma il nuovo assetto tattico, se sarà confermato, potrà rinvigorire il brasiliano, dargli nuova linfa vitale.[…]Il 4-3-3 prevede l’utilizzo di tre attaccanti là davanti, contro il Malmoe c’era Floccari in versione bomber di ruolo, ai lati agivano (partendo larghi) Mauri e Candreva, due velocisti. Mancavano Klose e Lulic su tutti, erano reduci dagli impegni in nazionale e hanno assistito all’amichevole dalla tribuna. Ma il bilancio va fatto: l’azione offensiva è stata più fluida rispetto al 4-2-3-1, la Lazio è arrivata più volte davanti al portiere avversario ed è un peccato che non abbia concretizzato la mole di gioco espressa.

Fonte:Il Corriere dello Sport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=22005

Posted by on Ago 18 2012. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...