|

Napoli-Lazio, intrecci argentini.Lavezzi contro Zarate

Napoli-Lazio  intrecci argentini, Lavezzi contro Zarate, ZARATE PRONTO PER IL FINALE DI CAMPIONATO, ZARATE SI E' FATTO SEGUIRE DA UN ALLENATORE PERSONALE DIEGO GIOACCHINOIntrecci e ricordi si mescolano in questa vigilia particolare per Mauro Zarate, che domani cerca una parte da protagonista al San Paolo; nello stadio di Maradona. Una stima infinita, quella nei confronti di Diego, che non è stato comunque il primo selezionatore a convocare Zarate, scoperto già nel 2006 da Alfio Basile in occasione di uno stage nel centro federale di Ezeiza. Ma al San Paolo, dove l’attaccante della Lazio non ha mai segnato, Zarate si prepara ad incrociare anche Lavezzi, che aveva cominciato a sfidare agli inizi della sua carriera: Mauro giocava nel Velez Sarsfield, quando il Pocho cominciava a imporsi nel San Lorenzo, dopo aver sfiorato nel 2004 il trasferimento al Genoa di Preziosi. Zarate ha vinto un titolo di Clausura nel 2005 ed è stato capocannoniere nella stagione successiva con dodici gol, mentre Lavezzi si preparava a regalare al San Lorenzo il Clausura del 2007, in attesa di sbarcare in Italia e sposare il Napoli.

MOTIVAZIONI SPECIALI. Zarate ha capito che il campionato della Lazio è arrivato ad un bivio: otto partite per centrare la qualificazione in Champions. E l’esame con il Napoli può dare un indirizzo preciso alle ambizioni della squadra di Reja. Il derby argentino con Lavezzi racchiude motivazioni speciali nei ragionamenti di Zarate, che ha ricominciato a segnare prima della sosta per il doppio impegno della nazionale di Prandelli. Anche la gara d’andata contro il Napoli fu giocata all’ora di pranzo. E il ricordo di quella sfida, era lo scorso 14 novembre, moltiplica i desideri di Zarate, in grado di fare la differenza all’Olimpico e di trascinare la Lazio al successo (2-0): Mauro sbloccò il risultato dopo un quarto d’ora e nella ripresa il raddoppio fu firmato da Floccari.

ANCORA CENTRAVANTI. Dopo aver ricoperto a lungo il ruolo di esterno nel 4-2-3-1, Zarate è stato riproposto da Reja nella posizione di centravanti contro il Cesena. E l’argentino, nello spazio di due minuti, è riuscito a salire in cattedra. Da prima punta si esalta, riesce a incidere e a valorizzare in pieno le proprie caratteristiche, sfruttando la sua velocità e la sua mira. Zarate aveva messo in crisi il Napoli, nel girone d’andata, agendo proprio da attaccante puro. D’altronde, nella sua prima stagione italiana, 36 presenze e 13 gol in campionato, con Delio Rossi in panchina, l’argentino aveva stregato tutti giocando a ridosso dell’area di rigore, senza troppi compiti tattici.

PROGRESSI ATLETICI. Con l’arrivo della primavera, Zarate ha regalato spesso lampi geniali: nel 2009 realizzò cinque gol nella fase finale della stagione, consegnando alla Lazio la Coppa Italia. Ha lavorato a fondo, in queste ultime settimane, per raggiungere quella brillantezza atletica indispensabile nei cambi di marcia, una delle sue specialità. Si è fatto seguire anche da un allenatore personale, l’argentino Diego Giacchino, pronto a scommettere adesso sulle magie di Zarate.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=8679

Posted by on Apr 2 2011. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...