|

MUSLERA riscatto a Genova con le sue parate decisive

MUSLERA riscatto a Genova con le sue parate decisiveGalvanizzato dal riconoscimento della Federazione Internazionale di Storia e di Statistica del calcio (IFFHS), che in settimana lo ha eletto il settimo miglior portiere al mondo, Fernando Muslera a Marassi contro il Genoa ha sfoderato una prestazione da applausi. Se l’undici di Reja è uscito dal terreno di gioco con un punto prezioso, molto lo si deve agli interventi dell’estremo difensore uruguaiano, il quale, specialmente nella seconda frazione di gioco, ha respinto con decisione gli assalti dei grifoni. Autoritario nella conclusione a giro dalla sinistra di Jankovic, potente nel tuffo che ha respinto il bolide su punizione del serbo, reattivo nello sventare il doppio pericolo in area generato da Toni e semplicemente miracoloso sull’uscita bassa nell’area di porta a tu per tu con Marco Rossi. E’ questa la sintesi dell’exploit di Muslera al Luigi Ferraris, il cui impatto sul risultato cancella come un colpo di spugna le critiche piovutegli addosso dopo gli errori che lo hanno visto protagonista nel finale del 2010. L’ingenuità commessa sul tiro-cross di Krasic che ha decretato il ko in casa della Juventus e l’indecisione evidenziata all’Olimpico in occasione del colpo di testa di Sanchez per il momentaneo 2-2 dell’Udinese andrebbero considerate nell’ottica della crescita di un portiere che ad appena 24 anni non può aver già concluso il suo ciclo di maturazione, pur palesando notevoli e continui progressi. Nel secondo posto della Lazio non si può, infatti, misconoscere il peso che hanno avuto in più di una circostanza le parate del numero 86 biancoceleste. Viaggiando a ritroso con la mente, giova ricordare il balzo felino che ha impedito al bresciano Eder di festeggiare il gol dell’1-1 allo scadere del match casalingo deciso da Hernanes, la sequela di risposte prodigiose contro gli attacchi del Palermo nel vittorioso lunch match del Renzo Barbera e il guizzo d’istinto in casa contro l’Inter sul tentativo ravvicinatissimo di Cordoba che avrebbe potuto riportare la gara in parità. Fernando Muslera non poteva dunque trovare risposta più incisiva per mettere a tacere i suoi detrattori e magari quest’ultima prova più che positiva accelererà i contatti fra il suo entourage e la società biancoceleste per il rinnovo contrattuale. Non dimentichiamo che stiamo parlando di un portiere che può già vantare in bacheca un quarto posto al primo Mondiale disputato e una Coppa Italia che porta l’immagine dei suoi occhi ipnotizzatori contro i rigoristi doriani.

Fonte:lalaziosiamonoi

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=6325

Posted by on Gen 7 2011. Filed under Campionato, Primo piano, Stagione. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...