|

MAURI STIRATO, C’E’ SCULLI

MAURI STIRATO, C'E' SCULLIFORMELLO – Era tutto deciso, Reja aveva studiato il suo piano e organizzato il turnover anche pensando alle prossime partite di campionato con Genoa e Cesena, ma non poteva prevedere l’infortunio di Mauri. Uno stop provocato dai calci piazzati verso la fine dell’allenamento di rifinitura alle cinque del pomeriggio: il centrocampista brianzolo, autore di due assist a San Siro, s’è bloccato. Sospetto stiramento e gli esami clinici già fissati per domani alla Paideia. Mauri non potrà giocare questa sera all’Olimpico con il Vaslui e c’è da augurarsi che non si tratti di una lesione muscolare importante, altrimenti l’assenza diventerebbe prolungata. Nonostante l’indisponibilità, Mauri ieri sera figurava ancora nella lista dei convocati diramata dalla società.

MODULO – Reja questa sera lo avrebbe impiegato da trequartista, lasciando Hernanes in panchina. E’ possibile che mantenga il suo piano, rilanciando Sculli dal primo minuto. L’ex jolly offensivo del Genoa appare favorito sul brasiliano, che dovrebbe essere sganciato (se necessario) a partita in corsa. Per effetto dell’infortunio di Mauri, Reja potrebbe anche correggere il modulo, passando dal 4-2-3-1 su cui aveva lavorato per tre giorni di fila al 4-4-2. Sculli largo a sinistra, Gonzalez sul versante opposto, coppia d’attacco formata da Rocchi e Cisse. Reja, dopo un colloquio, ha deciso di risparmiare Klose: il tedesco-polacco nei giorni scorsi aveva sofferto un fastidio alla caviglia sinistra, l’ha superato, tornerà in campo dal primo minuto con il Genoa. Niente panchina, considerando che di scorta potrà essere impiegato Kozak.

DIFESA – Nella lista dei convocati è entrato anche Luis Cavanda. L’esterno belga-angolano troverà posto in panchina con Biava, Konko, Brocchi, Hernanes e Bizzarri. Ledesma e Matuzalem guideranno il centrocampo, Reja concederà un’occasione a Diakitè. C’è grande attesa per il francese, cresciuto molto dal punto di vista tecnico, finalmente pronto a giocarsi il posto da titolare: si muoverà accanto a Dias, dovrà marcare Temwanjera, centravanti dello Zimbabwe, una pertica alta quasi uno e 90. Sulle corsie esterne toccherà a Zauri e Lulic, schierato per la prima volta da terzino sinistro, ruolo per cui è stato acquistato dalla società. Reja deciso a sganciarlo dopo aver sottolineato qualche perplessità nata all’inizio dell’estate:« Lulic ha vissuto un periodo di ambientamento al calcio italiano e alla fase difensiva. Ha una propensione offensiva. Lo sapete, giocava in avanti, come esterno alto, ma noi l’abbiamo preso per impiegarlo quarto a sinistra oppure a destra. Sta facendo dei progressi, bisogna dargli delle opportunità per vederlo. E’ mia intenzione riproporlo in una partita importante. Ha mezzi fisici, passo, capacità di interdizione: bisognerà dargli tempo per crescere e dimostrare il suo valore».

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=12591

Posted by on Set 15 2011. Filed under Coppa Europea, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...