|

Mauri rinnovo contratto a breve

IlNapoli-Lazio, Reja prova Mauri come falso centravanti matrimonio si rifà. Tocca a Mauri, è il suo turno. Tocca al capitano, c’è un contratto da firmare, c’è un patto da rinnovare. Il sì è vicino, va ratificato. L’appuntamento è fissato nei prossimi giorni, dopo la conclusione del campionato. Prima il Bologna, poi la settimana dei vertici. Lotito e Tare hanno in agenda vari incontri di mercato, vogliono chiudere il capitolo “rinnovi” al più presto.
Il sì, a meno di sorprese dell’ultim’ora, sarà reciproco. La società e Mauri si confronteranno, ci sono da definire alcuni dettagli: stipendio e durata dell’accordo. La Lazio vorrebbe proporre un rinnovo di un anno, le cifre saranno più basse rispetto a quelle attuali. Mauri si gestisce da solo, non è più seguito dal manager Gonzaga, sogna di chiudere la carriera a Roma, con la fascia di capitano stretta al braccio sinistro.

Le scelte – Klose ha detto sì, è l’ora di Mauri aspettando la decisione di Biava. Sono rimasti tre uomini in scadenza a giugno, nella lista è compreso anche Dias, ma la sua strada è segnata, andrà via, tornerà in Brasile. E’ il turno di Mauri, aspetta la convocazione da mesi, ha inviato messaggi d’amore a Lotito, non aspetta altro che firmare: «Sogno di chiudere la carriera a Roma, non credo che ci saranno problemi…» , ha detto e ridetto il capitano di recente. Tocca a Mauri, s’è meritato la richiamata nelle ultime uscite, ha chiuso il campionato in crescendo nonostante la frenata generale. Mauri ha segnato e ha fatto segnare, s’è segnalato in un ruolo diverso, coprendo una mansione nuova, esibendosi da finto centravanti. Mauri era partito male, l’inattività l’aveva penalizzato, ha faticato a rialzarsi.
Mauri, 34 anni compiuti a gennaio, può rendersi ancora utile. Reja aspetta rinforzi copiosi, di prima fascia, uomini utili per dare il via alla rifondazione. Klose e Mauri non sono volti nuovi e non hanno un’età verde, dalla loro parte c’è l’esperienza, ci sono le capacità tecniche. Se il mercato trasformerà gli obiettivi in realtà, se le parole si trasformeranno in fatti, Klose e Mauri non partiranno titolari, saranno due jolly da giocare al momento giusto. Mauri per un’altra stagione, s’attende l’annuncio a distanza di un anno dal trionfo in Coppa Italia. Quel giorno fu il capitano ad alzare al cielo il trofeo dei trofei, salì sul podio dopo aver vissuto un anno da incubo, prima di essere squalificato. Mauri è ripartito con la voglia di confermare la sua scelta di vita: giocare per sempre con la Lazio. L’età pensionabile non è arrivata perché conta lo spirito, la voglia di continuare ad inventare calcio. Mauri vuole afferrare un nuovo sogno dopo aver attraversato tanti incubi, possibili ed immaginabili.

Il momento – Mauri e la Lazio: otto anni consecutivi alle spalle, duecentocinquantanove partite ufficiali, trentasette gol e la voglia di andare in giro per i campi con la stessa maglia. La presenza numero 250 è posticipata (in caso di firma sul nuovo contratto coi biancocelesti) al prossimo anno. Mauri è infortunato, l’appuntamento è rinviato. La fiducia è stata messa a dura prova nelle ultime due stagioni, ma non è mai mancata da parte di Lotito. Mauri e la Lazio ancora insieme, s’attendono le firme e gli annunci, le promesse sono già state scambiate lontano dai riflettori.

Tratto da: “Il Corriere dello Sport”, Daniele Rindone

 

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=32003

Posted by on Mag 17 2014. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...