|

Matri, doppietta che batte Udinese

Matri, doppietta che batte Udinese Torna la vittoria, non certo il bel gioco. Poco male davvero, perché con un terreno flagellato da un acquazzone settembrino, la Lazio ottiene il massimo dopo un primo tempo al piccolo trotto. Assoluto man of the match proprio Alessandro Matri, che trascina l’aquila alla vittoria con una doppietta intrisa di opportunismo e potenza fisica. Può sorridere adesso Stefano Pioli, il circo degli orrori è ormai alle spalle. La sua Lazio, quella vera, è ancora però un romantico ricordo.

FORMAZIONI – Rispolvera il buon vecchio 4-2-3-1 il tecnico parmense, con il redivivo Mauri dietro Keita e Candreva e Lulic sugli esterni. In difesa fa il suo esordio l’altro tulipano biancoceleste Wesley Hoedt, completando il tandem inedito con Mauricio. In cabina di regia si alternano Parolo e Cataldi. Risponde con un 3-5-2 Colantuono, puntando sulla spinta degli esterni Edenilson e Adnan a servizio dell’artiglieria pesante Thereau e Zapata.

PRIMO TEMPO – Partita soporifera già dai primi minuti. Prova ad alzare i ritmi la Lazio, ma è la pioggia la grande protagonista della prima frazione di gioco. È Candreva il più vivace dei suoi, bravo in due occasioni a scaldare i guantoni di Karnezis dalla distanza. Scorrono le lancette e l’Udinese prende campo con le incursioni di Adnan sulla sinistra e il lavoro operaio di Zapata, spina nel fianco della retroguardia biancoceleste. Mauricio e Hoedt, stilisticamente non al pari dell’assente de Vrij, non concedono incubi dalle parti di Marchetti, attento anche lui nelle uscite aeree. Il primo brivido in area bianconera arriva, udite udite, soltanto al minuto 43, quando Keita parte centralmente palla al piede, servendo in profondità Candreva. Troppo defilato, il numero 87 prova il diagonale, che per poco diventa un assist per Lulic, in ritardo per deviare in rete. Un finale agrodolce per un primo tempo a dir poco grigio.

SECONDO TEMPO – Si riparte da dove si era iniziato, con la pioggia incessante che, dopo una breve tregua, scandisce il tempo di una gara compassata a livelli esponenziali. Eppure, la Lazio sembra ripartire col piglio giusto. La manovra è sempre alimentata da Candreva che nelle ripartenze prova a perforare la retroguardia friulana. Ma è Parolo al 53′ a scuotere i suoi e l’Olimpico, con un destro potente dai 20 metri che Karnezis devia in angolo. La Lazio non convince e Pioli pesca dal mazzo Felipe Anderson e Matri. Scelta che si rivelerà indovinata più tardi. A sorpresa, lasciano il campo Candreva e Lulic, quest’ultimo non proprio in giornata di grazia. I biancocelesti tardano ancora ad accendersi, ne approfitta allora l’Udinese con Adnan che spaventa Marchetti con una conclusione a giro. Brivido benefico però, perché i capitolino cambiano finalmente marcia. Minuto 64′, Felipe riceve palla sulla sinistra, si invola sul fondo e serve proprio a Matri la gioia del primo gol in biancoceleste. Vantaggio Lazio, propiziato proprio dai due nuovi entrati. Non resta a guardare l’Udinese, che risponde subito con Kone da fuori. Marchetti costretto agli straordinari, deviando in corner un pallone insidioso. Torna a farsi pericolosa la Lazio con Parolo che di testa impegna Karnezis. Lo scenario però cambia al 73′ quando Matri sale in cattedra in grande stile conquistando i 20mila dell’Olimpico:conclusione dalla sinistra di Keita, palla vagante in area di rigore sulla quale si avventa l’ex rossonero che di sinistro fulmina Karnezis. Esordio da urlo per il nuovo ariete biancoceleste. Colantuono non ci sta e inserisce nella mischia Di Natale. Il copione non cambia. Negli ultimi minuti spazio anche per Milinkovic-Savic che rivela Mauri. Ordinata la sua prestazione, la prima stagionale. Può tirare un sospiro di sollievo Pioli, che ritrova almeno i tre punti e un bomber in più. Le note de “I giardini di marzo”, restituiscono un pizzico di serenità per la trasferta in Ucraina.

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=38021

Posted by on Set 13 2015. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...