|

Lazio, media punti da Champions League

ROMA– Reja ha in tasca il terzo posto e un impegno da onorare: continuando a viaggiare con la stessa velocità tenuta negli ultimi due anni centrerebbe il traguardo della qualificazione ai preliminari di Champions. Se riuscisse ad accelerare, migliorando ancora i suoi numeri, potrebbe strappare il secondo posto alla Juve. Servirebbe un’impresa da record e il crollo del Milan per pensare davvero allo scudetto. Le proiezioni, però, confortano il tecnico friulano, che si presenterà in dirittura d’arrivo con una squadra più forte e l’esperienza del passato campionato, quando si fece scavalcare in volata (e solo per la differenza reti) dall’Udinese.

PARAMETRI – Rispetto alla scorsa stagione non basterà il quarto posto. Il Napoli si piazzò terzo con 70 punti, stessa soglia toccata dal Milan nel 2009/10. Scudetto a quota 82 negli ultimi due anni. Quest’anno si viaggia a velocità minore, la Lazio ha gli stessi punti (48) dell’anno scorso, ma è terza e non quarta, e il ritardo dal Milan (capolista come nel 2010/11) è di 6 punti, non 7. Le medie erano state più alte tre e quattro anni fa, ma la Lazio di Rossi nel 2006/07 (stagione post-calciopoli) si piazzò terza con 62 punti effettivi (sul campo ne aveva conquistati 65). L’Inter di Mancini fece il vuoto, vincendo lo scudetto a quota 97.

MEDIEReja si accontenterebbe di mantenere il proprio passo, garanzia di successo. Preso il posto di Ballardini nel 2010, il friulano ha totalizzato 138 punti in 79 partite di campionato sulla panchina della Lazio ad una media di 1,74 per giornata. La sua media sta crescendo di stagione in stagione. Nelle ultime 15 giornate del 2009/10 centrò la salvezza con 24 punti (1,6 per partita). Reja ha chiuso il campionato scorso quinto con 66 punti in 38 giornate (1,73 di media), adesso è terzo a quota 48 dopo 26 turni (1,84 per gara). Mantenendo l’attuale passo, conquisterebbe 22 punti nelle ultime 12 giornate, chiudendo a 70 punti e avrebbe quasi la certezza dei preliminari Champions. A tiro c’è la Juventus e un confronto diretto da giocare fuori casa l’11 aprile. Il secondo posto potrebbe diventare un obiettivo concreto. Per lo scudetto servirebbe un miracolo: per arrivare a quota 82, la Lazio dovrebbe vincere undici partite sulle ultime dodici e forse neppure basterebbe.

CONFRONTO – Concentrandosi sul terzo posto, altri due dati significativi. Rispetto al passato campionato, quando era partita fortissimo e poi aveva accusato una flessione pesante tra dicembre e gennaio, quest’anno la Lazio ha guadagnato terreno alla distanza. Il suo rendimento è stato complessivamente più regolare anche considerano i tre pesanti ko (Siena, Genoa, Palermo) che hanno condizionato il cammino degli ultimi due mesi. L’anno scorso nelle ultime 12 giornate la Lazio perse 6 volte, di cui cinque in trasferta (Cagliari 1-0, Roma 2-0, Napoli 4-3, Inter 2-1, Udinese 2-1) e una in casa (Juventus 0-1). Il derby è già stato superato e l’effetto dovrebbe essere positivo. E nella primavera entrante il calendario appare più favorevole di un anno fa.

GOL – Per concludere occhio alla differenza reti: nella passata stagione costò il preliminare Champions alla Lazio (+16 contro il +22 dell’Udinese) a parità nei confronti diretti. Oggi Guidolin ha due punti di ritardo dalla Lazio, +14 nella differenza gol generale, attende Reja al Friuli il 29 aprile dopo il 2-2 dell’Olimpico a fine dicembre. Con il cappotto di Palermo, la Lazio ha peggiorato la propria differenza reti (scesa a +9) e deve provare a migliorarla. Conte viaggia a +22 tra gol fatti e incassati e ha vinto 1-0 la sfida d’andata con la Lazio. Ma Reja è in vantaggio nei confronti diretti con Allegri (2-2 fuori e 2-0 in casa): se riuscisse a cancellare quei sei punti di ritardo dal Milan…

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=17242

Posted by on Mar 7 2012. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...