|

Lazio, la marcia ricorda l’annata scudetto

Da quando la A è stata allargata a 20 squadre, la formazione biancoceleste non era mai andata oltre i 31 punti nel girone d’andata. Era accaduto nel 2008-09, ultimo campionato della gestione Rossi, chiuso dalla Lazio al decimo posto, dunque fuori dall’Europa, ma impreziosito dalla Coppa Italia conquistata ai rigori contro la Sampdoria. Quella Lazio frenò nel girone di ritorno, 19 punti, esattamente uno a partita.

CAVALCATA – Una Lazio così veloce non si era mai vista negli ultimi sette anni. Già battendo l’Udinese all’Olimpico, prima ancora di andare a pareggiare a Marassi contro il Genoa, Reja si era già assicurato i punti necessari per stabilire il nuovo primato al giro di boa: è arrivato finora a 34, frutto di 10 vittorie e 4 pareggi contro le 4 sconfitte incassate. Al tecnico friulano, però, non basta: vuole continuare ad alzare l’asticella, anche per blindare il secondo posto solitario ritrovato giovedì alla luce degli stop di Juventus e Napoli. Contro il Lecce la Lazio ha la possibilità di issarsi fino a quota 37 punti, praticamente il doppio del bottino raccolto da Rossi nel 2007-2008: impegnati anche sul fronte Champions, i biancocelesti arrivarono al giro di boa al 14° posto, chiusero la stagione due posizioni più su con 46 punti all’attivo. Quota 46 è la stessa con cui la Lazio si è salvata alla penultima giornata lo scorso campionato: dovesse battere il Lecce, a febbraio Reja potrebbe avere già in tasca i punti che la squadra ha raccolto un anno fa in un’intera stagione, prima con Ballardini e poi con il tecnico friulano.

TESTA A TESTA – Se si pensa ad una Lazio da corsa, il termine di paragone a cui fare riferimento è necessariamente quella di Eriksson, quella del secondo scudetto. Stagione 1999-2000, pareggiando senza reti sul campo della Reggina la Lazio chiude il girone d’andata con 35 punti l’attivo, per una media di poco superiore ai due a partita (2,05). Battendo il Lecce, Reja porterebbe la sua media a 1,94 (37 punti in 19 giornate). Questione di decimali, questione di centimetri, quelli che hanno fatto la differenza tra un gran gol e un clamoroso palo di Hernanes a Genova: sarebbe bastato espugnare Marassi per garantirsi al giro di boa lo stesso passo dell’ultima Lazio campione d’Italia.

SECONDO POSTO – Ai suoi ragazzi Reja ha fatto una richiesta esplicita: chiudere l’andata restando da soli al secondo posto, tenendo Juve, Napoli e Roma alle spalle e restando in scia al Milan. L’ultima volta che è successo, Lazio seconda da sola alla fine del girone d’andata, è stata proprio nell’anno dello scudetto: i biancocelesti di Eriksson girarono a 35 punti, solo uno in meno della Juventus. Da allora, solo in altre due occasioni i biancocelesti hanno chiuso subito dietro la squadra campione d’inverno, ma sempre condominio: con la Juve nel 2000-01 e con l’Inter nel 2002-03. Un altro buon motivo per fare bottino pieno con il Lecce.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=6378

Posted by on Gen 9 2011. Filed under Curiosità, News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...