|

Lazio, derby da titolare per Berni

Berni è un leader silenzioso, è stimato dai compagni, è il primo a incitare, a organizzare pranzi o cene per cementare il gruppo, per creare armonia all’interno delle stanze di Formello..

ROMA – Non vede l’ora di giocare, sarà il suo primo derby: lo sognava, lo aspettava, lo voleva. Sarà la sua prima volta nella partitissima: non ha paura, è sereno, sostituirà Muslera, è stato scelto da Reja. Tocca a Tommaso Berni, lo definiscono il portiere di Coppa Italia, sa essere un numero uno. La Lazio scommette su di lui, ha la benedizione di Angelo Peruzzi. Sono grandi amici, sono stati compagni, hanno la passione della caccia in comune ( si ritrovano spesso a Blera, a casa di super Anelo), si sono sentiti anche ieri. Peruzzi ha chiamato Berni, gli ha fatto i complimenti, l’ha caricato a dovere, gli ha fatto sentire stima e fiducia.

LA SFIDA – Berni è pronto, è un blocco di muscoli, la Lazio stasera sarà nelle sue mani. Quando ha giocato non ha mai tradito,ha fatto bene in campionato e in Coppa, non ha fatto rimpiangere Muslera. Due anni fa sembrava lontano dalla ribalta, la società lo aveva relegato al posto di terzo portiere, nel gennaio 2009 andò in prestito a Salerno. Ha avuto la forza di rialzarsi, di riciclarsi, di tornare più forte di prima. L’infortunio accusato da Bizzarri nel novembre 2009 lo riportò in auge, da quel momento è diventato lui il vice Muslera. Reja l’ha confermato, ha apprezzato la sua professionalità, il suo spirito di sacrificio, il suo ruolo di trascinatore nello spogliatoio.

IL CONTRATTO – Berni si prende la Lazio nella notte più bella, per lui è pronto un contratto triennale, c’è l’accordo di massima, la firma è imminente. Tommaso si sta prendendo le sue rivincite dopo aver sofferto tanto nei suoi primi anni di esperienza a Formello. Era stato acquistato nel 2006 dalla Ternana in comproprietà e poi riscattato a titolo definitivo. Ora sta valutando con la Lazio l’opportunità di prolungare il suo contratto che scade il 30 giugno 2011. Berni è un leader silenzioso, è stimato dai compagni, è il primo a incitare, a organizzare pranzi o cene per cementare il gruppo, per creare armonia all’interno delle stanze di Formello.Quando è in panchina non sta mai fermo, dà carica, dà consigli, scoppia di gioia ai gol, è il primo che si fionda in campo per abbracciare i compagni. E’ un tipo sempre allegro, espansivo, non si sottrae davanti alle sfide, non si tira indietro.

LA STORIA – E’ cresciuto a Sesto Fiorentino, sa benissimo di avere davanti a sé una grande opportunità. Difenderà la porta della Lazio nel derby, la Coppa Italia è la sua competizione e vuole arrivare sino in fondo. Dovrà fermare le bocche di fuoco giallorosse, dovrà guidare la difesa da dietro, dovrà farsi trovare pronto. Ha aspettato questo momento, è la partita più bella da giocare. La sua carriera è stata un pellegrinaggio, a Roma ha trovato casa. Dalle giovanili della Fiorentina passò a quelle dell’Inter, si trovò a vivere l’esperienza inglese ( al Derby County e al Wimbledon), rientrò in Italia, trovò posto nella Ternana (fu anche convocato in Under 21). Berni incrociò Peruzzi la prima volta nel 2000 – Tommaso era uno dei ragazzi della Primavera dell’Inter – in un anno nacque una solida amicizia, un’amicizia che è andata oltre il campo. Non solo il mestiere in comune e la passione per la caccia, ma anche caratteri affini. Tommaso Berni si è sudato il posto sempre, nessuno gli ha mai regalato niente. Sa che deve farsi trovare pronto al momento giusto, ormai è abituato. E il momento giusto è arrivato.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=6780

Posted by on Gen 19 2011. Filed under Coppa Italia, Primo piano, Stagione. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...