|

Lazio BS carica per Castellabate

Lazio BS  carica per   CastellabateL’analisi di mister Della Negra in vista della terza tappa  del circuito targato Super8. “Siamo carichi. Roma e avalieri molto bene. Attenti al Soverato. Rimaniamo noi la squadra da battere” FIUMICINO 16 luglio 2014 – Tempo di allenamenti in casa  Lazio BS, tempo di doppie sedute, rifiniture, schemi e via dicendo. Massima concentrazione per la squadra di mister Della Negra che sulla sabbia dell’Arena Sportiva di Fiumicino sta definendo gli ultimi dettagli prima della partenza per Castellabate, dove si svolgerà la terza tappa di campionato. La Lazio arriverà sulla costiera cilentana domani pomeriggio per giocare poi le tre gare previste contro Bergamo (venerdì ore 16.30), Vastese (sabato ore 16.15) e Romagna (domenica ore 18.45). Un tris dal quale i biancocelesti vogliono ottenere i 9 punti in palio, come quelli conquistati nell’ultima tappa di Bibione, dove la Lazio è salita in cattedra e ha dimostrato alle avversarie di essere la squadra campione d’Italia. Il primo ad esaltare le gesta dei suoi è proprio mister Della Negra, soddisfatto del cammino e della crescita di questo gruppo, praticamente nuovo rispetto a quello che lo scorso anno ha conquistato il tricolore. Il tecnico friulano, confermatissimo nonostante la corte di altri club, spende parole di elogio per tutti, a partire dal gruppo degli italiani, degli esperti e di quelli giovani. Esalta le gesta tra i pali dei portieri Marconato e D’Angelo mentre strizza l’occhio anche al portoghese Tavares per la sua facilità al gol. Parole di stima anche e soprattutto per capitan Ietri, consacrato sulla sabbia ad essere uno degli “italiani più forti del beach soccer attualmente in circolazione nel circuito”. “Stiamo lavorando la mattina sull’aspetto fisico – afferma mister Della Negra -, e il pomeriggio sull’aspetto tecnico tattico. La squadra risponde molto bene. In queste due tappe ho avuto modo di osservare le avversarie e devo dire che Roma e Cavalieri sono i club da battere ma non mi fido neanche delle altre che sono cresciute molto. Il Soverato per esempio è una squadra ostica”. “Ma alla fine credo che siamo noi la squadra da battere”, si lascia andare mister Della Negra. Sulla squalifica dal torneo del giocatore della Vastese il tecnico dice chiaramente: “Si deve dare un segnale forte su questi episodi di anti sportività, ma questo deve valere per tutti. Le regole vanno rispettate. Nell’episodio specifico però non saprei giudicare perché non ho visto”. Poi mister Della Negra torna a parlare dei suoi:

Ietri è diventato un vero giocatore di Beach deve solo migliorare l’aspetto offensivo frontale al portiere. Spalle alla porta è fortissimo, potente, tenace; è uno che non molla mai. Sta interpretando il suo ruolo di capitano molto bene; io e la squadra siamo con lui. Anche Mizio (Caretto) è diventato un giocatore affidabile e capace dovrebbe solo imparare a protestare un po’ meno per rendere ancora di più sulla sabbia. Gli altri ragazzi di Ostia sono all’inizio; è difficile dare un giudizio, sicuramente a loro serve lavorare molto. Gennaro (D’Angelo) invece ha dimostrato di essere un portiere di livello. Insieme con Marconato sono una  garanzia”. Si passa poi ai brasiliani: “Fred e Bryan sono partiti in sordina ma appena integrati nel Beach Soccer italiano si sono calati nel gioco perfettamente. Bryan è fenomenale nelle ripartenze, gli manca un po’ di cattiveria sotto porta. Fred è tattico, preciso, esperto. Per quanto riguarda Rui Mota devo dire che è un vero leader in campo, dà sempre il giusto equilibrio alle nostre azioni. Anche Fumagalli (tornando agli italiani, ndr) è completo, tenace, esperto, uno che non molla mai”. Queste dunque le certezze di mister Della Negra, i ragazzi della Lazio che si apprestano a disputare la terza tappa di campionato. Per quanto riguarda le ipotesi invece, alla domanda ‘quale Alan, Malias, oppure Gabriel, lo stesso che lo scorso anno fu uno dei grandi interpreti della Lazio scudettata ma anche, guardando al circuito Super8, mister Della Negra ‘strizza l’occhio’ a Carlo Capo dei Cavalieri del Mare. Intanto però, tra sogni e realtà, non mancano i ringraziamenti alla società biancoceleste. “La società è sempre fantastica – conclude il mister – nonostante altre offerte non ho mai pensato di lasciarla”. Tutto pronto dunque per un altro step dell’era Della Negra. Castellabate ci aspetta, sperando che una vittoria, contro Bergamo, Vastese e Romagna, dica anche a noi: “Benvenuti al Sud”.

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=32844

Posted by on Lug 17 2014. Filed under Polisportiva, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...