|

La Lazio è la squadra con più soluzioni offensive, sette marcatori nelle prime cinque giornate

La Lazio è la squadra con più soluzioni offensive sette marcatori nelle prime cinque giornate, PRANDELLI SEGUE LEDESMA CON ATTENZIONE, LEDESMA POSSBILE CONVOCAZIONE NELLA NAZIONALEImmaginate lo stato d’animo di un difensore su un calcio d’angolo: «Devo marcare bene Floccari perché lui è bravo di testa, ma poi rischio di lasciare libero quel perticone di Kozak. E se appoggiano la palla fuori area? Chi chiude sul tiro di Ledesma o Hernanes? Speriamo solo che coprano bene il secondo palo, sennò sai come si avventano Rocchi e Zarate…». Sì, perché se c’è una caratteristica in cui la Lazio capolista si è distinta nelle prime giornate è proprio la versatilità offensiva. Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, specie nel calcio, ma finora i biancocelesti sono riusciti a tradurre in realtà tutto quello che Edy Reja ha chiesto loro. C’è bisogno di una squadra camaleontica in grado di cambiare senza danni moduli e giocatori? Ecco che tutti si fanno trovare pronti, tutti capaci di cogliere al volo le opportunità concesse dal tecnico. Floccari si infortuna? Rocchi lo sostituisce e segna. Mauri escluso alla prima? Non c’è problema, col Bologna rientra e incanta. Nessuno credeva in Kozak? Lui gioca due spezzoni di partita e fa lustrare gli occhi. Nell’ultima giornata il ruolo è toccato a Zarate. Ripescato dopo due settimane in naftalina, l’argentino ha deciso la sfida con il Chievo, e poco importa se prima si era mangiato due gol fatti. Con Maurito i marcatori della Lazio sono saliti a sette. Ognuno con un gol. Nessuno, in serie A, è stato capace di mandare in rete tanti giocatori. La Juventus votata all’attacco di Delneri si ferma a sei (Krasic, Iaquinta, Marchisio, Quagliarella, Bonucci e Pepe), così come Brescia, Catania e Palermo. Inter e Roma si devono accontentare addirittura di tre marcatori a testa: Eto’o, Milito e Lucio per i nerazzurri; Borriello, Vucinic e De Rossi per i giallorossi. Altro piccolo record biancoceleste il fatto che siano già andati in rete tutti gli attaccanti a disposizione di Reja: Rocchi, Kozak, Floccari e Zarate. Senza contare che all’appello mancano ancora i difensori, con gente come Dias da sempre abituata a togliersi qualche soddisfazione personale. Insomma, se alla vigilia il tecnico goriziano aveva chiesto un campionato da 55 gol con ampio contributo dei centrocampisti, finora la tabella di marcia è stata pienamente rispettata. È uno dei motivi alla base del primato della Lazio, è una delle ragioni per cui sempre più addetti ai lavori stanno osservando con interesse la squadra biancoceleste. In particolare il ct della Nazionale Prandelli: «Ledesma? Sta giocando con continuità ed è uno dei calciatori che seguo con più attenzione». Sarebbe la ciliegina sulla torta. Quella di Cristian, ma anche quella della Lazio.

Fonte:iltempo

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=3179

Posted by on Set 28 2010. Filed under Curiosità, News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...