|

La decima perla di Miro esalta l’Olimpico

ROMA – La decima meraviglia è fresca, è ancora tutta da gustare. E allora premiamo stop, rivediamole tutte, rimandiamo indietro il nastro. Dieci e lode, bomber Klose. Dieci gol in 17 partite di campionato e ne manca ancora una prima della conclusione del girone di andata. Dieci gol, le sue dieci meraviglie, e la bellezza di undici punti regalati alla Lazio, dite che è poco? Ha segnato reti di ogni tipo, di sinistro, di destro, di testa, partendo da lontano, inserendosi in area, saltando in cielo. La perla? Sicuramente il gol nel derby, quello rifilato alla Roma il 16 ottobre ad un soffio dalla conclusione della partitissima.

LA COLLANA – Klose ha iniziato a perforare le squadre italiane sin dalla prima uscita, sin dal debutto a S.Siro contro il Milan (era il 9 settembre). La collana di prodezze parte dalla sfida con i rossoneri e arriva sino al match di ieri contro l’Atalanta ed è destinata a proseguire. Il biglietto da visita lo ricordano tutti: dribbling su Nesta, tiro-saetta, niente da fare per Abbiati. Fu il primo gol di Miro in serie A, quello del momentaneo 1-0, la gara si concluse 2-2. Klose concesse il bis a Cesena il 21 settembre, fu determinante per la vittoria (1-2), regalò un’altra zampata. E poi? Arrivò il colpo di testa contro la Fiorentina, l’incornata che gelò il Franchi, i biancocelesti si ritrovarono sotto di un gol, Hernanes pareggiò i conti.Il traguardo a due cifre è stato raggiunto con una splendida azione personale: rivediamo tutte le prodezze del cannoniere tedesco e il tedesco firmò la vittoria. Il destro che ha steso la Roma è stato già ricordato, ha mandato in delirio la Nord, ha fatto scatenare Reja, anche lui partì dalla panchina per andare ad abbracciare Klose. Il panzer non si è accontentato e ha continuato a punire i portieri di turno. Il 26 ottobre ha bucato la porta del Catania (1-1) e pochi giorni dopo, il 30 ottobre, in tuffo ha trafitto Agazzi del Cagliari. Avete perso il conto? I gol sono sei, ne restano quattro da ricordare.

GLI ALTRI – Da Cagliari a Lecce: in Puglia il signor Klose ha fatto il fenomeno, ha vinto da solo una partita difficile, ha siglato la sua prima doppietta italiana, colpì due volte in novanta minuti. Gli ultimi due centri si sono registrati contro l’Udinese (tiro sporcato da Ferronetti, la Lega l’ha catalogato come autogol, non il Corriere dello Sport-Stadio e i tifosi laziali) e ieri contro l’Atalanta. La rete segnata ai nerazzurri di Colantuono è tra le più belle, ha strappato gli applausi dell’ Olimpico. Il gesto tecnico di Klose è stato elegante e micidiale allo stesso tempo. In quell’azione c’è tutto il repertorio del vero campione: la finta di corpo, la giravolta, il tiro preciso, il gol, che meraviglia.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=15511

Posted by on Gen 16 2012. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...