|

Klose è tornato: “Pronto per il Milan”

Klose è tornato: Pronto per il MilanE’ arrivato al centro sportivo di Formello con la Porsche pochi minuti pri­ma delle 17. La Lazio era già tutta sul campo. Miroslav Klose è entrato negli spogliatoi, s’è dedicato ai massaggi e ha parlato con Reja. Per la verità il tecnico gli aveva telefonato già due giorni fa per sincerarsi delle sue condizioni, per sape­re quanto sarebbe rimasto in campo nel­l’amichevole con la Polonia. A Danzica l’ex centravanti del Bayern Monaco ha giocato solo 45 minuti, era prevista la so­stituzione nell’intervallo, forse lo hanno tradito l’emozione (per la prima volta gio­cava nella sua terra) e il pensiero del Mi­lan, perché è sembrato un Klose diverso dal solito, ha fallito un paio di clamorose occasioni da gol e dopo la partita, perfezionista com’è, non è riuscito a nascondere la propria delusione.

PRONTO –

Ieri, però, s’era già proiettato verso il debutto in serie A.«Non vedo l’ora di misurarmi nel campiona­to italiano »aveva spiegato nei giorni scorsi in Germa­nia. Debutto da brividi, per­ché domani sera si ritrove­rà subito a sfidare Ibrahi­movic, il signore del gol, il principe dello scudetto.

Una serata per capire lo spessore della Lazio. Un appuntamento per assaggiare l’atmosfera del calcio italiano.«Sono pron­to »ha risposto Klose a Reja, cercando di allontanare le perplessità del tecnico friu­lano, deciso a presentarlo in coppia con Cisse ma anche attento a non sovraccari­carlo di impegni. Da qui sino a Natale, escluse le soste dedicate alle nazionali, laLazio giocherà tre volte a settimana.

GALLIANI –Klose punta il Milan. Un gol e tre assist contro i macedoni del Rabotnicki, il 18 agosto, la sera del debutto ufficiale con la Lazio nei play off di andata di Europa League. Poi la nazionale e l’attesa per il campionato. Sarebbe bello parlarci, ascol­tarlo,raccontarlo ai tifosi. Ma la società biancoceleste, sempre più chiusa e isola­ta a Formello, non ha ancora concesso in­terviste. Stesso discorso per Cisse, Her­nanes e tutti gli altri. Magari il tedesco di origine polacca avrebbe spiegato che par­tita si aspetta con i campioni d’Italia e qual è il suo pensiero su Ibrahimovic. Lu­ca Toni, suo amico e partner d’attacco ai tempi del Bayern Monaco, gli aveva con­sigliato di sposare il progetto della Lazio e di fidarsi di Reja, conosciuto come allena­tore del Vicenza. Eppure, avviandosi ver­so la scadenza del contratto, Klose era sta­to avvicinato anche dal Milan. Galliani, dopo l’incidente di Pippo Inzaghi, ci ave­va pensato come possibile alternativa di Ibra. Un ruolo che Miro non avrebbe mai accettato. Si sente e vuole essere ancora protagonista, ha accettato la proposta di Tare e Lotito con la garanzia di trovare alla Lazio un posto da titola­re.

PRECEDENTE -Domani de­butterà alla Scala del calcio ed è curioso scoprire che, nonostante la carriera e le tante stagioni di Champions League, Miro Klose abbia giocato una sola volta sul campo di San Siro. Sono passati sette anni precisi. Era il 14 settembre 2004, al­l’esordio nella fase a gironi il suo Werder Brema s’inchinò all’Inter allenata da Man­cini, 2- 0 con doppietta di Adriano. Altri tempi. Sembra passato un secolo, eppure il centravanti nato a Opole in Polonia ed emigrato nella zona di Kaiserslautern, Germania centrale, quando aveva appena otto anni, è ancora un signor centravanti e adesso si appresta a sfidare Ibrahimovic, Cavani e Di Natale. Sta studiando l’italia­no con l’aiuto di una professoressa, in campo ha capito in fretta di possedere lo stesso linguaggio calcistico di Hernanes: uno o due tocchi, non di più, s’intendono con lo sguardo e la velocità di pensiero deigrandi.

Fonte: Il Corriere dello Sport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=12478

Posted by on Set 8 2011. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...