|

Klose e Cissè spiccano il volo

Klose e Cissè spiccano il voloIn viaggio con la Lazio. Klo­se e Cisse, Rocchi e Ledesma, Reja e Lopez, tutti in fila per l’imbarco al ga­te B6 di Fiumicino, volo AZ 2096 per Milano, confusi tra la gente comune, le foto e gli au­tografi degli ad­detti aeropor­tuali, le chiac­chiere dei con­sulenti finanzia­ri che fanno i pendolari con Roma e s’inter­rogano sulla manovra del governo. C’è anche Stan­kevicius, recuperato in extremis dal tecnico friulano. Il lituano scherza con Konko, due anni fa giocavano insieme a Siviglia. «Eri abituato ai voli privati, eh?»gli dice salendo sull’aereo. L’ulti­mo a chiudere la fila è il team manager Manzini, come sempre quando la squadra ha già preso posto. Tutti a bor­do, in viaggio con la Lazio. Con il volo di linea si può, con il charter non più, lontani ricordi. Da quest’anno Lotito e Tare lasciano i giornalisti a terra (an­che la Rai e le tv che pagano i diritti per trasmettere le partite) perché la squadra, pensano, è meglio isolarla da tutto e da tutti. Poi, però, gli amici de­gli amici un posto per volare a Skopje e forse anche a Lisbona, prossima tap­pa europea, riescono a trovarlo.

TANDEM – Questa volta si parte per il campionato e un’altra avventura, non meno affascinante, piena di attese e di curiosità. Già, perché la nuova Lazio vola a San Siro per sfidare il Milan, misurarsi con i campioni d’Italia e ca­pire subito se le aquile oseranno lassù, in cima alla classifica, com’era suc­cesso l’anno scorso.

Non ci sono più Zarate e Floccari, ma la Lazio è convinta di essere più forte. Le speranze sono riposte in Miroslav Klose, centravanti mondiale della Germa­nia, una valanga di gol in carriera. Fa impres­sione vederlo a Fiumicino con la polo (elegantissima) della Lazio. E dev’es­sersi calato nella nuova realtà perché sfoggia, guarda caso, un telefonino completamente celeste, uguale alla sua nuova maglia. Ti giri e vedi arri­vare Djibril Cisse, che per capire quanto è grosso e accessoriato serve un quarto d’ora. Il Leone francese sor­ride, scortato dal suo amico Diakitè, con cui divide la camera in ritiro: oc­chialoni neri alla Ray Charles e cuffie imponenti per ascoltare la musica, l’aria guascona e un’educazione da campione, si ferma, stringe la mano e ricambia le presentazioni. C’è chi, nel suo stesso spogliatoio, ha fatto un quarto della sua carriera e dopo anni di militanza biancoceleste ancora fati­ca a salutare.

IMPRESA – Non è il caso di Rocchi. Il capitano strizza l’occhiolino. E’ pron­to per il centesimo gol, esattamente come era preparato a Skopje, ma non si può dire. I baldi giovanotti dell’uffi­cio stampa lo marcano stretto. L’ulti­ma volta in Macedonia, per aver vir­golettato la doppietta in canna, Tom­my s’è preso un cazziatone. E poi vaglielo a spiegare ai tifo­si che in un giorno qualsiasi diventa durissi­ma conquistare le prime pagine. Servono gli ac­quisti veri, come a luglio, oppure le imprese. E allora, viaggiando con la Lazio, si sogna una vittoria a San Siro dopo 22 anni. «Sarebbe pure ora» so­spira Stefano Salvatori, uno dei medi­ci sociali. Si sbarca a Linate alle 19, in perfetto orario. Ottimismo, facce di­stese e concentrate, vecchie e nuove conoscenze. Come Luciano Zauri, l’ex capitano, reintegrato dopo tre stagio­ni. New look, taglio dei capelli alla mo­hicana per Matuzalem. E c’è pure Carrizo, il portiere flop scelto da Saba­tini, stasera in panchina e ieri pome­riggio ( sull’aereo) seduto accanto a Bizzarri. JP a San Siro ha già giocato e quella volta la Lazio ne prese quat­tro. L’augurio è che l’altro portiere ar­gentino riesca a ribaltare la storia.

Fonte: Il Corriere dello Sport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=12498

Posted by on Set 9 2011. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...