|

Keita, passaporto entro Natale

Keita, passaporto entro NataleKeita, passaporto entro NataleToccata e fuga in Spagna per Ulisse Savini, manager dell’attaccante biancoceleste Keita. Il viaggio nella penisola iberica ha regalato sensazioni positive, il caso passaporto è vicino alla conclusione.  Manca davvero poco, poi il talento di Arbucias potrà dirsi spagnolo a tutti gli effetti, beneficiando dei molteplici vantaggi.  Già un anno fa la storia sembrava al capolinea, quando il classe ’95 volò in Spagna per chiudere l’operazione, vanamente.Keita, ad oggi, possiede soltanto il passaporto senegalese, la nazionalità dei suoi genitori. Per questo la Lazio a suo tempo dovette tesserarlo da extracomunitario. L’ottenimento dello status di comunitario, invece, aprirebbe scenari differenti – come sottolinea ilCorriere dello Sport in data odierna -. Innanzitutto, il ragazzo diventerebbe convocabile per la nazionale delle Furie Rosse. Il club biancoceleste, nel caso decidesse di non privarsi del suo asso, potrebbe tesserarlo a giugno da comunitario, liberando uno slot. In caso di cessione, invece, l’Inghilterra diventerebbe meta più appetibile, data la rigidità per il tesseramento degli extracomunitari aldilà della Manica. Keita attende l’esito del caso, ha dimostrato di essere tranquillo ed in fiducia. In questo primo scorcio stagionale, è l’uomo in più dell’Aquila. Ha saputo cambiare il volto delle partite quando è stato sganciato in corsa, ha fatto bene quando ha iniziato da titolare. Gol e giocate a sensazione, incubo dei reparti difensivi avversari. Il classe ’95 ex Barcellona ha l’argento vivo addosso, il mal di pancia dovuto alle scelte compiute di Pioli a Shangai contro la Juventus in Supercoppa è un lontano ricordo. Keita ha continuato per la sua strada, lavorando sodo e a testa bassa. Si è tolto le proprie soddisfazioni, continuando a cullare il sogno di far parte della rappresentativa spagnola. È legato alla terra dei propri genitori, ma calcisticamente si sente vicino alla Spagna. Ora il caso passaporto è vicino alla risoluzione, l’agente Savini l’ha rincuorato, tornando dal proprio viaggio. Adesso, come in precedenza, è la Lazio ad assumere le fattezze del trampolino di lancio. Fare bene con lo stemma dell’Aquila sul petto per ambire allacamiseta roja. Questa è la ricetta.

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=38321

Posted by on Ott 8 2015. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...