|

Intervista ai tifosi della Lazio, dalla Danimarca Gianluigi Conte

Intervista ai tifosi della Lazio, dalla Danimarca Gianluigi ConteLa nostra redazione ha intervistato nella “lontana” Danimarca un tifoso laziale,Gianluigi Conte, che ha voluto condividere la sua passione per la Lazio.

Chi è Gianluigi  Conte e quali sono le sue passioni?

 Professionalmente sono uno chef di cucina, iniziato da adolescente come nella buona tradizione familiare.

Le mie aspirazioni erano altre, affascinato dai tasti bianchi e neri di un pianoforte implorai i miei genitori di iscrivermi in conservatorio, a nulla valsero pianti e genuflessioni, la mia strada doveva essere circondata da padelle e colleghi scorbutici a tratti ignoranti.
A distanza di anni devo dire che la passione e la tenacia mi hanno premiato, non sono diventato musicista (e allora?) ma sono diventato in pochi anni un esperto (lo affermano gli altri) di jazz anche se in passato ho suonato chitarra rockblues…… distorsioni mentali di un ventenne.Per una serie di fortunate coincidenze ho avuto l’incarico di riaprire (probabilmente) la jazzhouse piú famosa del globo come chef leader, il che mi ha permesso di consolidare le mie conoscenze in materia di musica e musicisti. Dimenticavo di dire che la mia ex moglie é una cantante jazz e che la mia attuale compagna é una pianista di jazz di indiscussa fama internazionale.Con queste passioni nel cuore ho avuto la possibilitá di aprire il mio jazz club nel pieno centro di copenhagen, un successo inaspettato, davvero una soddisfazione come “jazz lover” e come italiano all’estero.Ma si sa che il bel gioco dura poco, cosí avendo mal riposto la mia fiducia in alcuni collaboratori mi  ritrovai ad un tratto in una selva oscura, senza club, senza lavoro, senza fidanzata (una ragazza argentina conosciuta ad un matrimonio, non al mio ovviamente) stanca di starmi dietro.
Improvvisamente mentre cercavo musicisti da ingaggiare, mi cadde l’occhio su una pianista molto brava e molto carina….. il resto é storia recente.

Come nasce e come coltivi la tua lazialità?

Sono un tifoso laziale nato ne 1971, mio padre simpatizzava per igranata, ma la magnifica vittoria dello scudetto del “74 ha fatto si che la sua fede calcistica si spostasse (ne sono felice) verso i colori biancocelesti legati ovviamente anche ad una territorialitá che ci apparteneva di piú (nato e cresciuto a Formia e poi per lavoro mi sono spostato a Roma nel “97), cosa per me fondamentale.

Mio padre mi raccontava della sua amicizia con Michele Plastino dove se non erro esordí con “gol di notte” in una tv locale formiana (RTBL) chiedo scusa se non dovesse essere esatto, ma parliamo dei ricordi di un bambino di 7 anni circa.
A malincuore devo dire (calcisticamente parlando) mi sono trasferito in Danimarca nel 2005 per motivi di lavoro, poi a NYC per raggiungere la mia ex fidanzata all’epoca (poi moglie e adesso ex moglie con cui condivido un bellissimo aquilotto di nome Gianluca a cui cerco di trasmettere la mia fede biancazzurra) dopodiché un paio di mesi a Roma, e 3 mesi a Berlino, poi la separazione in concomitanza (konkomitanza suona meglio) con la gravidanza della mia ex…. essere laziali secondo me é anche questo!!!
Nonostante la mia sete di avventura e di esperienze (diciamo che sono stato ampiamente accontentato), non mi ha fatto perdere il contatto con la mia squadra del cuore anche se, per ovvi motivi non ho potuto piú seguire la Lazio all’olimpico, cosa che invece mio fratello maggiore con figli e moglie al seguito riesce ancora a fare. Ci tengo a dire che nella mia famiglia tutti sono tifosi della Lazio (ad eccezione di mia sorella che é immune da qualsiasi febbre sportiva), mia mamma ancora mi chiede di Gascogne…..

Come riesci a seguire, anche a tanti km di distanza, la nostra amata Lazio?

Non potrei mai essere tifoso di un altra squadra, un feeling indissolubile fra me e la Lazio, non si puó spiegare, non si é laziali perché (come per la Juventus) si é vinto molto, noi non abbiamo avuto Zoff, Gentile, Cabrini…… almeno nella mia generazione, eppure questo ci rende diversi, lo spareggio con il campobasso, lo scandalo delle scommesse, questo ha fatto si che questo legame si rafforzasse, come una fidanzata a cui non puoi fare a meno anche se a volte da piú dolori che gioie.

Ultimamente si scade nella critica gratuita, il tifoso paga e ha il diritto di esprimere la propria opinione, ma non puó e non deve minare la serenitá di chi ci rappresenta.

Qual’è la partita che ti ha emozionato di più?

La partita che mi ha emozionato di piú, sicuramente Lazio Perugia, al gol di calori mi trovavo nella galleria di Terracina dove avevo appena finito di lavorare e mi stavo avviando verso Roma), il gol annullato di cannavaro in Juventus Parma, un assurditá che poi la magistratura ha verificato, la pioggia incessante, tutto era surreale. E senza dubbio il derby di novembre dove la Lazio ha vinto contro tutti i pronostici e contro gli sberleffi dei cugini. Tutto perfetto, la maglietta di Osvaldo mostrata troppo presto, (in quel momento capii che il derby era nostro) (strano che a mostrarla sia stato un giocatore oriundo che non ha potuto maturare certi sentimenti di rivalitá in cosí poco tempo) l’espulsione di kiær (danese) il gol di Klose negli ultimi 30 secondi di gioco…. sembrava un film drammatico con un finale da walt disney….. Pensavo che a De Angelis scoppiassero le coronarie.Ricordo un Lazio Cagliari nel 1994 vinto 4 a 0, per per una serie di sfortunate coincidenze non riuscii a vedere nessuno dei gol!!!! Quanto rosicai!!!!

Raccontaci qualche anedotto legato alla Lazio?

Preparai la cena per il centenario della polisportiva Lazio, 600 invitati in una nota discoteca del centro e me ne vanto!!!!

 

Grazie per la disponibilità e per tenere il alto il nome della Lazio nel mondo.

 

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=19503

Posted by on Mag 28 2012. Filed under Esclusive SSLN, News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

1 Comment for “Intervista ai tifosi della Lazio, dalla Danimarca Gianluigi Conte”

  1. ciao giggi so Roberto Conte sempre forza lazio ciao cuggi

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...