|

HERNANES:”voglio aiutare la Lazio ad arrivare in alto. I tifosi laziali sono unici”

E’ arrivato in punta di piedi, ma è già un “Divo”. In due sole partite ha stregato i tifosi biancocelesti sul campo, fuori li ha deliziati con le sue profezie. Hernanes è il nuovo idolo della Lazio. Anche in patria lo hanno capito, forse se l’aspettavano. Le attenzioni mediatiche ora sono tutte per lui.

HERNANES E LA SELECAO – Il  Ct Menezes lo ha convocato per lo stage di Barcellona. Nessuna gara ufficiale, solo un test con la “Cantera” blaugrana (il 7 settembre), ma il numero 8 biancoceleste non c’ha pensato due volte a dire sì: “La Seleçao è sempre la Seleçao. Anche se fossi venuto qui solo per prendere un caffè, ne sarebbe valsa la pena. Dovrò lavorare al massimo per convincere il Ct Menezes. Lui mi ha sempre seguito e stimato dai tempi del San Paolo, ma in nazionale non c’è nulla di scontato. Dovrò dimostrare di essere utile e funzionale alla sua causa”. Sicuramente l’esperienza biancoceleste sarà fondamentale per guadagnarsi un posto prima per i campionati sudamericani e poi per i mondiali del 2014: “Siamo solo all’inizio del lavoro, ma la cosa più importante è che io riesca a fare bene. Devo assolutamente dimostrare il mio valore nella Lazio, affermarmi nella mia squadra di club mi permetterà anche di avere delle opportunità importanti con il Brasile”.

HERNANES, PRIME EMOZIONI ROMANE – Si sta ambientando benissimo alla sua nuova “dolce vita” italiana. Anche la Lazio e Formello stanno diventando pian piano la sua seconda casa. Parte del merito va all’amico Dias: “Prima di arrivare in Italia André aveva già parlato alla dirigenza e alla squadra di me, delle mie qualità, mi aveva insomma sponsorizzato molto. Così tutti mi hanno accolto nel miglior modo e il mio inserimento è stato più comodo e veloce, persino nel gruppo. Anche Matuzalem, un altro brasiliano, mi ha aiutato molto. E io sto prendendo lezioni d’italiano per imparare la lingua più rapidamente possibile. Non mi piace soffrire e ascoltare gli altri senza capire niente“. Sorride, entusiasta. Hernanes  può contare anche sull’appoggio dei suoi cari: “Sono felice a Roma  –  confessa a globoesporte – e già la mia famiglia si sta trovando molto bene. Ogni cosa qui è confortevole e questo rende ancora più agevole disputare una buona stagione con la Lazio. Le premesse sono ottime e io sono pronto”. La passione della gente laziale è già diventata la sua forza: “Il calcio brasiliano è molto seguito in Italia, i tifosi sapevano già tutta la mia storia, cosa avevo fatto, vinto… conoscevano tutto di me. Ma la cosa che più mi ha colpito è quanto il tifo italiano possa essere sfegatato. I tifosi della Lazio, poi, sono proprio unici, fanatici. L’ho capito quando sono arrivato. Ti fermano per le strade, ti scattano foto, sono sempre pieni di tatuaggi sul corpo con i simboli o i colori biancocelesti, esprimono in ogni forma la loro autentica passione”.  E soprattutto ripongono enormi aspettative su questo campionato, quello del riscatto biancoceleste: “La Lazio non è considerata fra le favorite, ma proprio i tifosi, la sua storia e la sua tradizione così importanti, rappresentano un valore aggiunto. La competizione sarà agguerrita, ma noi lotteremo per avvicinarci il più possibile alle prime. Ancora non sono in grado d’individuare quali saranno i nostri obiettivi, ma nella mia testa voglio arrivare il più vicino possibile a qualificarci per la Champions. Il sogno? Lo scudetto”.

Fonte:larepubblica

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=2592

Posted by on Set 3 2010. Filed under Curiosità, News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...