|

Hernanes finalmente a San Siro: la Lazio ha il suo anti-Milan

LA PRIMA DI HERNANES A SAN SIRO, LAZIO CON HERNANES L'ANTI MILAN, A MILANO ATTACCO KOZAK E SCULLI CON HERNANES TREQUARTISTAFORMELLO La prima volta in certi posti non si scorda mai. Hernanes lo sa e per questo ha accettato di buon grado il riposo forzato di sabato contro la Fiorentina. Così stasera sarà tirato a lucido per il debutto a San Siro, uno stadio che non vede l’ora di conoscere e che poteva essere suo.

Quasi milanista Storia di qualche tempo fa. Prima il Milan, poi l’Inter sono state vicinissime all’acquisto del centrocampista della Lazio. I rossoneri lo trattarono nel 2009, ma al momento dell’affondo finale rinunciarono. I nerazzurri lo bloccarono prima della scorsa estate, furono poi costretti a mollarlo per le restrizioni sul numero di extracomunitari tesserabili. Lo sbarco a San Siro se l’era studiato bene Hernanes, insomma. Sedotto e abbandonato dalle milanesi, stasera il Profeta porterà comunque il suo verbo alla Scala del calcio con il neanche tanto celato obiettivo di farsi rimpiangere.

In rialzo Lo scherzetto è già riuscito nella gara di andata, quando una sua formidabile progressione consentì a Floccari di pareggiare il vantaggio di Ibrahimovic. Quello era però il periodo in cui a Hernanes riusciva tutto facile. E grazie alla sue magie volava anche la Lazio. Dopo, le cose sono andate progressivamente peggiorando. Tanto per il brasiliano, che a cavallo della sosta natalizia ha vissuto un periodo di appannamento, sia per la Lazio che è scivolata in classifica. Hernanes ha però ultimamente dato interessanti segnali di risveglio (soprattutto nel derby di Coppa Italia). Lampi che non sono sfuggiti al c.t. verdeoro Mano Menezes che dopo averlo ignorato nelle ultime uscite del 2010, lo ha nuovamente convocato per la prima amichevole 2011 (Francia-Brasile del 9 febbraio). Stasera, incrociando Pato, Robinho e Thiago Silva, comincerà già ad annusare l’atmosfera unica della Seleçao. Un particolare che spingerà ancora di più Hernanes a vivere da protagonista la sua prima serata milanese.

All’attacco Sulla voglia di affermazione del Profeta conta parecchio Edy Reja per sbancare il San Siro milanista. Un’impresa che alla Lazio manca da 21 anni e mezzo. L’ultimo successo esterno in campionato sui rossoneri è infatti datato 3 settembre 1989 (0-1, autogol di Maldini). Kozak, che oggi guiderà l’attacco laziale, aveva solo pochi mesi. Il ceco farà coppia con Sculli (5 gol ai rossoneri in carriera), alle loro spalle ci sarà Hernanes pronto a innescarli. Una formazione offensiva perché, come ha spiegato Reja “contro il Milan, se pensi solo a difenderti finisci sempre col perdere”, il tecnico deve rinunciare a Zàrate (squalificato) e agli infortunati Rocchi, Floccari (dovrà star fermo 15 giorni) e Diakité (stop di un mese). Ritrova Matuzalem che però partirà dalla panchina.

Fonte:gazzetta

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=7188

Posted by on Feb 1 2011. Filed under Campionato, News Lazio, Stagione. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...