|

Formello | Reja prova Sculli-Kozak-Hernanes a centrocampo favorito Ledesma su Matuzalem

Formello | Reja prova Sculli-Kozak-Hernanes a centrocampo favorito Ledesma su Matuzalem,CONTRO IL MILAN BALLOTTAGGIO MAURI-GONZALEZFORMELLO – Giusto il tempo di ricaricare le pile e di capire cosa è andato per il verso giusto e cosa invece non ha funzionato nella sfida alla Fiorentina di Mihajlovic, che la Lazio è chiamata a rituffare mente e corpo nell’impegno infrasettimanale di campionato. Rispetto alla gara con i viola, farà il suo rientro dal primo minuto Hernanes, mentre è aperto il ballotaggio tra Mauri e Gonzalez per una maglia da titolare accanto a Brocchi e Ledesma. In avanti la coppia Sculli-Kozak.

IL RITORNO DI HERNANES, SCULLI E KOZAK SICURITra mille dubbi, pensieri e riflessioni, nella formazione che Reja schiererà contro il Milan, una cosa appare certa: nella Scala del Calcio, tornerà a tenere in mano le redini della manovra biancoceleste il brasiliano Hernanes. Questo è quello che recita il campo nell’ultimo allenamento prima della partenza direzione Milano della truppa a disposizione di Reja, questo è quanto dichiarato dallo stesso allenatore ijn conferenza stampa (“Domani giocherà dall’inizio”). Il friulano aveva deciso di preservarlo nella gara di sabato scorso con i viola proprio per farlo rifiatare in vista del delicato impegno di domani sera contro gli uomini di Allegri. Dall’inizio del 2011 ad oggi, il talento di Recife ha mostrato uno spaventoso calo di forma psico-fisica: meglio allora tenerlo a riposo e farlo arrivare carico e concentrato al delicato match del Meazza. Aveva chiuso il 2010 con una prestazione da trascinatore e con un gol dei suoi all’Udinese. Poi, però, ha tirato il freno a mano. Durante le vacanze natalizie è rimasto a Roma, ha riposato e si è preparato al meglio al nuovo anno, non ha smesso di allenarsi, lo ha fatto con parsimonia e con la consapevolezza di voler tornare a recitare quel ruolo da protagonista che lo ha portato, nel corso degli ultimi anni, alla ribalta del calcio brasiliano. Finora, però, il suo 2011 è stato tutt’altro che positivo. Lo scenario del Meazza potrebbe essere l’occasione giusta, sarà la sua “prima” volta, all’andata fece a fette la difesa rossonera e servì a Floccari un pallone d’oro che il calabrese trasformò in rete. Chissà che non decida di ripetersi. Per farlo, Reja lo utilizzerà nella “scomoda” posizione di trequartista alle spalle di Kozak e Sculli (“Giocheranno entrambi, speriamo reggano i 90 minuti”, ha dichiarato Reja in conferenza). Dovrebbe giostrare davanti al centrocampo a 3, sarà l’ago della bilancia, cercherà di sfruttare le sponde del ceco per dare lustro alle sue conclusioni da fuori. Il Milan, in quella zona di campo, è in grande emergenza. Oltre ai lungodegenti Pirlo e Gattuso, in mezzo mancheranno anche Van Bommel (squalificato) e Ambrosini (infortunato). Con tutta probabilità, Hernanes incrocerà gli scarpini con il connazionale Thiago Silva, che, viste le numerose assenze, verrà avanzato da Allegri per fungere da mediano davanti alla difesa. Il numero 8 di Reja ha gli occhi puntati addosso, non ha alcuna intenzione di sfigurare.

SCULLI-SAN SIRO, RAPPORTO SPECIALE – Beppe Sculli , come anticipato, scenderà in campo per la seconda volta in tre partite con la Lazio, dal primo minuto. L’infortunio di Floccari lo ha costretto ad un repentino ingresso sul terreno di gioco contro la Fiorentina, non se lo aspettava, viste soprattutto le precarie condizioni fisiche in cui versa da alcune settimane. Ha bisogno di ancora un po’ di tempo per recuperare in pieno la forma migliore ma Reja è intenzionato comunque a gettarlo nella mischia. Lo ha visto bene ed alla fine dei conti, con i viola, dopo un inizio sottotono, è risultato comunque uno degli uomini decisivi. Ci ha messo lo zampino con un cross da sinistra pennellato alla perfezione per il capoccione di Kozak, si è presentato con un biglietto da visita niente male ai suoi nuovi tifosi, è stato sommerso dall’affetto dei compagni. San Siro lo conosce bene, è uno stadio amico per il numero 77 di Reja, lì ha già siglato diverse reti, sia contro il Milan che contro l’Inter, sempre con la maglia del Genoa: con i rossoneri aprì le danze nel 5-2 del gennaio 2010 con un colpo di testa ravvicinato; con i nerazzurri, circa tre settimane fa e sempre di testa, riaccese le speranze di qualificazione ai quarti per i rossoblu di Ballardini: così si congedò dalla compagine ligure. Il Milan è avvertito.

BALLOTTAGGIO MAURI-GONZALEZQuali saranno gli interpreti del centrocampo a 3 lo si capirà, però, solamente nella giornata di domani, quando, nel corso della mattinata, andrà in scena la vera e propria rifinitura a poche ore dal match. L’unico vero dubbio per quanto riguarda il reparto nevralgico del campo riguarda la presenza di Stefano Mauri. Il tecnico goriziano ha fatto intendere che sarebbe intenzionato a concedere un turno di riposo al brianzolo (“Sabato dovevo far riposare uno tra lui e Hernanes, ho scelto il brasiliano anche in vista della sua convocazione in Nazionale”),ma sembra non aver ancora deciso: nelle prove tattiche andate in scena questo pomeriggio a Formello, infatti, il numero 6 è stato schierato al fianco di Brocchi e Ledesma. Con l’utilizzo dell’ex Udinese sembra verosimile ipotizzare l’impiego del rombo a centrocampo. Nel caso in cui, invece, dovesse avere la meglio l’uruguaiano, a lungo elogiato dallo stesso Reja ai microfoni dei cronisti presenti nella sala stampa di Formello, lo schieramento potrebbe avvicinarsi di gran lunga a quello visto durante la gara di sabato all’Olimpico contro la compagine di Mihajlovic. Ossia con un Gonzalez, pronto a sfruttare la sua corsa ed i suoi polmoni, sulla corsia di destra, con il conseguente spostamento di Sculli dalla parte opposta e di Hernanes alle spalle del solo Kozak nel più classico dei 4-4-1-1. Domani mattina gli ultimi dubbi verranno definitivamente sciolti.

MATUZALEM INSIDIA LEDESMA – Ultime incognite che in extremis potrebbero riguardare anche Francelino Matuzalem. “Se sta bene gioca dall’inizio”, ha sentenziato Reja in conferenza stampa. Il goriziano vorrebbe far rifiatare Cristian Ledesma, insieme a Brocchi il più impiegato dal 6 gennaio 2011 ad oggi, ha intenzione di utilizzare più forze fresche possibili in una fase di stagione a dir poco convulsa e ricca di impegni ravvicinati. Ma le condizioni del playmaker di Natal non lo fanno dormire sogni tranquilli e, ad oggi, sembra improbabile un suo impiego nella tana del Milan. La distorsione al ginocchio rimediata negli ultimi istanti di gara a Marassi contro la formazione di Ballardini desta ancora qualche preoccupazione. Edy non vuole rischiarlo, ha paura che un impiego azzardato del “Professore” possa provocare una ricaduta nelle sue condizioni fisiche. Sabato, nonostante lo avesse inserito inizialmente nella lista dei convocati, ha preferito rinunciare a lui in zona “Cesarini” vista l’evidente precarietà delle sue condizioni fisiche (Zampa è stato chiamato al suo posto, ndr). Con tutta probabilità, Matu verrà convocato, ma, almeno inizialmente, lascerà il posto a Ledesma. Come annunciato dallo stesso Reja, il brasiliano sosterrà domani mattina il provino decisivo.

TORNA LA DIFESA TITOLARE – Poche, invece, le incertezze per ciò che concerne il pacchetto arretrato. Scontata la squalifica, Andrè Dias tornerà a fare coppia con Giuseppe Biava al centro della difesa biancoceleste davanti a Muslera. Sulle corsie esterne dovrebbero agire, invece, a sinistra Radu ed a destra Lichtsteiner. Il condizionale è d’obbligo in questo caso anche perchè quest’oggi lo svizzero è stato testato insieme a Scaloni, Stendardo e Garrido nella formazione dei fratinati, mentre Luis Pedro Cavanda è stato inserito al fianco di Dias, Biava e Radu, quindi nell’ipotetica formazione titolare. Ma il belga-angolano domani non sarà a Milano: è stato ceduto in prestito al Torino.

BRESCIANO E GARRIDO IN GRUPPO – Nota a margine il rientro in gruppo degli ex infortunati, Javier Garrido e Mark Bresciano. Solo l’italo-australiano, però, figura tra i convocati per Milano.

PROBABILE FORMAZIONE ANTI-MILAN (4-3-1-2): MUSLERA; LICHTSTEINER, BIAVA, DIAS, RADU; BROCCHI, LEDESMA, MAURI; HERNANES; KOZAK, SCULLI.

LISTA DEI CONVOCATI:

Portieri: Muslera, Berni

Difensori: Biava, Dias, Lichtsteiner, Stendardo, Scaloni, Radu, Cavanda

Centrocampisti: Bresciano, Ledesma, Brocchi, Gonzalez, Matuzalem, Hernanes, Mauri

Attaccanti: Kozak, Sculli, Foggia, Cinque.

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=7184

Posted by on Feb 1 2011. Filed under Formello. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...