|

FORMELLO – L’amichevole conferma: Floccari alle spalle di Zàrate ed Hernanes in ballottaggio con Sculli… Radu è tornato ma è out… Antidoping a sorpresa

FORMELLO LAZIO PARMA CON FLOCCARI DIETRO ZARATE ESCLUSO ANCORA HERNANES, LAZIO CONTRO IL PARMA CON I 4-2-3-1 OUT RADU GIOCA GARRIDO, FORMELLO A FINE ALLENAMENTO 4 GIOCATORI DELLA LAZIO CONTROLLO ANTIDOPING A SORPRESAFORMELLO – La conferma del consolidato 4-2-3-1, il ritorno di Floccari, il concreto rischio di una nuova esclusione per Hernanes. L’assolata amichevole del giovedì ha ribadito tutte le indicazioni emerse nei giorni scorsi, compreso il difficile recupero di Radu, rientrato solo oggi nel quartier generale capitolino.

FLOCCARI DIETRO ZARATE, COME ALL’ANDATA – Non dovrebbero più esserci margini di ripensamento, domenica contro il Parma Sergio Floccari tornerà nell’elenco dei titolari, agirà sulla trequarti a ridosso di Zàrate, come era avvenuto, guarda caso, nel girone di andata di questi tempi. Prima con all’Olimpico contro il Napoli, quando i due si spartirono il bottino delle marcature, poi una settimana più tardi al Tardini, quando l’attaccante di Nicotera siglò di testa l’unico centro capitolino. Tra 72 ore la scena si ripeterà: malgrado l’assenza per squalifica di Mauri, che oggi è tornato a correre in modo differenziato in campo (affaticamento), Reja vuole comunque ripartire dalle situazioni tattiche che al San Paolo hanno creato scompiglio nella retroguardia partenopea. Ha individuato nel numero 22 la pedina ideale per non concedere punti di riferimento ai ducali. Il suo moto perpetuo tra le linee dovrà essere la chiave per confermare la ritrova incisività del reparto offensivo. Molto probabilmente partendo al centro della consueta linea a tre di trequartisti del 4-2-3-1: è così che è stato testato nel corso delle esercitazioni di ieri e nel corso di gran parte dell’amichevole in famiglia andata in scena questo pomeriggio, quando spesso agiva da vera e propria seconda punta in tandem con l’argentino. Un gol per parte nella prima frazione di gioco (su rigore Zàrate) e la certezza che saranno loro a guidare l’attacco.

HERNANES RISCHIA ANCORA, IN BALLOTTAGGIO CON SCULLIIl ripescaggio di Floccari e la decisione di non rispolverare il modulo con il trequartista e le due punte (4-3-1-2) mettono di fatto nuovamente in allarme la posizione di Hernanes. Il Profeta “è stanco, ha bisogno di staccare la spina”, ha esplicitamente sentenziato il tecnico goriziano dopo il match di Napoli. Una convinzione ancor più enfatizzata dal caldo estivo che aleggiava oggi il centro sportivo di Formello. 26° e due nuove posizioni occupate dal brasiliano: mentre ieri era stato testato sulla fascia sinistra, nella giornata odierna è stato prima spostato a destra in un terzetto completato da Rocchi e Foggia, poi (nel secondo mini tempo) ripresentato nel suo consueto ruolo di trequartista in zona centrale con Floccari spostato a sinistra e Gonzalez a destra. Incrociando le indicazioni, è naturale aprire definitivamente il ballottaggio ipotizzato già ieri con Sculli. La qualità del brasiliano, che in casa ha sempre fornito risposte positive (7 delle 8 reti stagionali sono arrivate all’Olimpico), contro la corsa e l’applicazione tattica dell’ex genoano: è questo il dubbio che Reja sarà chiamato a sciogliere. In base a questa scelta, potrebbe anche variare leggermente la posizione di Floccari, che con Hernanes in campo potrebbe slittare sulla sinistra. Terza alternativa: fuori Gonzalez, con Hernanes a destra.

RADU E’ TORNATO MA E’ OUT, GARRIDO VERSO LA CONFERMA. ANTIDOPING A SOPRESA – Decisamente meno abbondanza regna a centrocampo e nel reparto difensivo. In cabina di regia non ci sarà Matuzalem, che deve scontare il secondo dei quattro turni di stop disciplinare, ma tornerà Ledesma. Al fianco dell’argentino sarà regolarmente al suo posto Cristian Brocchi che, dopo due giorni di assenza per motivi famigliari, è tornato regolarmente ad allenarsi con il resto del gruppo, così come Bresciano che resta la prima alternativa in mediana. Ancora minori sono le opzioni difensive. Al fianco di Dias sarà Stendardo a fare le veci di Biava, mentre sulla sinistra il basco Garrido avrà la possibilità di scendere in campo per la terza volta di fila dal primo minuto. Radu, infatti, è rientrato alla base solo nella giornata odierna dopo 5 giorni lontano dal campo. Si è limitato a svolgere un lavoro differenziato, ma è stata colta soprattutto l’occasione per monitorare la condizione del polpaccio che 22 giorni fa ha accusato una lesione tra il primo ed il secondo grado. Su finire della scorsa settimana il quadro clinico appariva confortante, si attendeva il via libera definitivo dalla risonanza che era stata fissata per martedì scorso, ma il grave lutto famigliare ha rivisitato i piani dello staff medico, che solo domani potrà sottoporlo agli accertamenti strumentali. Con i giallo-blù non ci sarà: La sua situazione è più complicata – ha spiegato oggi il medico sociale Salvatori – , Era previsto qualche giorno in più per effettuare un recupero in campo, ma per ovvi motivi non è stato possibile. Valuteremo nei prossimi giorni, ma già da oggi possiamo escludere la sua presenza per domenica“. Impossibile quello di Diakitè (reduce da una frattura alla tibia), che rientrerà a Formello solo a metà della prossima settimana. Curiosità: a sorpresa, al termine dell’allenamento 4 atleti biancocelesti sono stati sottoposti ad un controllo antidoping. La ripresa degli allenamenti è prevista domani alle ore 15:00.

Fonte:lalaziosiamonoi

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=8818

Posted by on Apr 7 2011. Filed under Formello, News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...