|

FORMELLO – Reja alla ricerca della perfezione da Champions… Sfida Floccari-Kozak, Sculli avanti su Zàrate, giorno decisivo per Muslera… Domani amichevole aperta: Lazio e tifosi “uniti per l’Europa”

REJA PER LA CHAMPIONS SERVE LA PERFEZIONE, LAZIO A CAGLIARI CON LO STESSO CENTROCAMPO CONTRO IL BARI, LAZIO A CAGLIARI CON GONZALEZ E SCULLI, DOMANI CANCELLI APERTI A FORMELLO PER L'ABBRACCIO DEI TIFOSIFORMELLO – Ci sono aspetti individuali in fase difensiva che contro il Bari non mi sono piaciuti”. E’ stato uno dei temi dell’unica seduta della giornata (annullata la doppia sessione precedentemente programmata). Edy Reja ne ha parlato oggi alla squadra e soprattutto ha approfondito la questione sul campo, attraverso una serie di esercitazioni specifiche sulla marcatura.

LA RICERCA DELLA PERFEZIONE – Incontentabile Reja, verrebbe da dire. La retroguardia biancoceleste è la seconda della serie A per reti subite (una nelle ultime 5 giornate), eppure non basta. Per raggiungere il piazzamento in Champions serve la perfezione ed il pasticcio di massa che domenica ha portato Donati ad un passo dal pareggio di certo non è piaciuto. Si lavora sul velluto in casa Lazio. Dopo aver trovato la definitiva quadratura del cerchio nella scelta degli interpreti e del modulo, il tecnico goriziano si sta prodigando in un’opera di meticoloso perfezionamento che parte dalla retroguardia ed arrivare in attacco: “Dobbiamo migliorare soprattutto nei cross dal fondo – ha sottolineato ieri, riferendosi in particolare alle sgroppate di Lichtsteiner sulla destra – . E soprattutto dobbiamo trovare maggiore concretezza e cinismo in avanti. Le partite vanno chiuse”. E’ proprio in quel settore che sembra concentrarsi l’unico vero dubbio della settimana in vista della trasferta con il Cagliari. Se appare più che probabile la conferma del quartetto mediano composto da Gonzalez, Ledesma, Matuzalem e Sculli – con l’aggiunta sulla trequarti di Hernanes – , qualcosa potrebbe invece tornare in ballo in avanti, dove Floccari tenterà di spodestare la fresca leadership di Kozak.

SFIDA KOZAK-FLOCCARI, SCULLI ANCORA AVANTI SU ZARATE – Malgrado il tour de force degli ultimi 20 giorni, in cui praticamente è sceso in campo dall’inizio ogni 72 ore, il ceco continua a godere di un ottimo stato di forma. Non accusa flessioni la giovane ariete, anzi cresce a vista d’occhio in termini di personalità ed utilità alla squadra, soprattutto quando è chiamato a far salire i compagni proteggendo il pallone spalle alla porta. Tutte indicazioni che lascerebbero pensare ad una sua certa conferma, al cospetto di un Floccari che da “regista offensivo intoccabile” è passato ad essere riserva di lusso, a bocca asciutta da ben 180’ consecutivi. Dopo le panchine con Brescia e Bari, però, il numero di 22 è tornato a pieno regime ed ha tutte le carte in regola per mettere in difficoltà Reja nella scelta. Ha iniziato a provarci già oggi, quando nella partitella di fine seduta ha guidato un pacchetto offensivo completato (alle sue spalle) da Foggia, Meghni e Sculli. Dall’altra parte del campo, sulla sinistra e quindi speculare a quest’ultimo c’è Mauro Zàrate. Sculli contro l’argentino è l’altro ballottaggio che nel corso della settimana potrebbe prendere piede, anche se, stando a quanto spiegato ieri dallo stesso Reja, difficilmente in un campo ostico come quello del Sant’Elia si rinuncerà alla corsa e allo spirito di sacrificio dell’ex genoano. In coppia con Gonzalez garantisce copertura e profondità al tempo stesso e ha permesso di rispolverare al centro la coppia sudamericana Ledesma-Matuzalem. “Con loro abbiamo trovato equilibrio nella costruzione del gioco”: ed infatti anche oggi sono stati provati insieme; mentre Brocchi ha affiancato Bresciano nel secondo gruppo.

DIAS OK, IL GIORNO DI MUSLERA – In difesa ci sarà regolarmente Andrè Dias, che dopo essersi limitato ad un lavoro di scarico nella giornata di ieri, oggi è tornato ad allenarsi in campo. Ha iniziato in modo differenziato rispetto al gruppo, ma nella fase finale ha addirittura preso parte al test in famiglia. L’affaticamento non preoccupa, domenica agirà come di consueto in coppia con Biava. Lichtsteiner e Radu presidieranno le corsie esterne, anche se oggi il romeno si è mosso al centro, permettendo a Garrido di mettersi in mostra sulla sinistra. Nel pomeriggio, si definiranno le sorti di Muslera (distorsione alla caviglia sinistra) che effettuerà la seconda risonanza magnetica dopo quella che domenica aveva scongiurato fratture. C’è il rischio di interessamento dei legamenti: a meno di recuperi lampo a Cagliari sarà Berni (seconda presenza in campionato) a difendere la porta capitolina. Ancora indisponibili Mauri (a Cesenatico fino a giovedì o venerdì), Diakitè e Rocchi, assenti in mattinata perché impegnati in rappresentanza della Lazio agli Stati Generali di Roma Capitale. Nel pomeriggio proseguiranno un lavoro differenziato. Il difensore conta di tornare in gruppo sul finire della settimana.

DOMANI LAZIO E TIFOSI “ UNITI PER L’EUROPA” – Infine, una buona notizia per i tifosi dopo la parziale delusione di due settimane fa, quando non fu possibile l’ingresso all’interno del quartier generale biancoceleste di circa 200 sostenitori accorsi. L’abbraccio ai calciatori sarà permesso nella giornata di domani, quando alle ore 15, 00 verranno aperti i cancelli per l’amichevole contro il Lariano, formazione che milita nel campionato di Eccellenza. “Noi e voi, uniti per l’Europa”, la scalata continua.

Fonte:lalaziosiamonoi

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=7738

Posted by on Feb 23 2011. Filed under Formello, News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...