|

Floccari, il ritorno del bomber

FLOCCARI TORNA TITOLARE DOPO UN MESE, FLOCCARI IL RITORNO DEL BOMBER, FLOCCARI SI RIPRENDE LA LAZIO IN UNA NOTTE DA CHAMPIONSServono più gol, il bomber è tornato. Rieccolo a voi, riecco Sergio Floccari con le spalle larghe su cui poggiarsi e l’ingordigia di sempre sotto porta. Torna titolare dopo più di un mese, si era fatto male il 29 gennaio, si giocava Lazio-Fiorentina (2-0). Da allora ha saltato le sfide contro Milan e Chievo ed è partito dalla panchina contro Brescia, Bari e Cagliari. Reja per il momento gli ha preferito Kozak, ha aspettato il momento giusto per rilanciarlo. Floccari è pronto, è fresco, la voglia di gol gli scoppia dentro: non segna da Bologna-Lazio del 23 gennaio (3-1). C’è un calabrese sulla strada del Palermo, ha colpito i sicialiani due volte in carriera. Un gol al Barbera l’11 gennaio 2009 (Palermo-Atalanta 3-2), stacco di testa chirurgico e Amelia al tappeto; un gol ai rosanero il 14 gennaio 2010 con la maglia della Lazio, firmò il 2-0 in Coppa Italia (ottavi di finale), sancì l’eliminazione di Delio Rossi dalla competizione (sprint irrefrenabile e palla nel sacco).

I PRECEDENTI – Floccari e il Palermo, non è mai stata una sfida banale. L’ha incrociato con la casacca del Messina nel derby di Sicilia, era il 15 maggio 2006, gli mise i brividi con un destro a fil di palo. E con la casacca del Genoa si è reso sempre pericoloso pur se non ha mai fatto centro. Riecco Floccari, non va sprecato il suo talento. Prima dell’esplosione di Kozak era lui il centravanti della Lazio, nel calcio si dimentica presto. E’ stato l’uomo della salvezza insieme a Rocchi, è stato l’uomo del rilancio quest’anno. L’infortunio l’ha messo out, ha avuto la forza di rialzarsi in tempi più o meno brevi, è stato Reja a gestire il suo rientro. Floccari scalpita da settimane, ha dovuto aspettare la richiamata del tecnico. E’ rimasto in silenzio, non ha fatto polemica, non è il tipo, è fedele alla causa. Sergio vuole sbloccarsi, punta la rete, gli manca il gol. Ha sofferto a causa degli infortuni, si è dovuto fermare a fine dicembre e a fine gennaio, spera che il peggio sia passato e che la sfortuna gli conceda una lunga tregua.

I VALORI – Il rientro di Floccari può dare linfa vitale all’attacco. Kozak ha fatto benissimo, è giusto che Reja gli conceda un turno di riposo, il gigante ceco non può essere il salvatore. Floccari è un bomber di tutto rispetto e deve ritrovare continuità di gioco, l’alternanza là davanti può risultare decisiva, può essere un’arma in più. Floccari si riprende la Lazio in una notte importantissima, una notte da Champions League.

LUI E ZARATE – Floccari titolare, Zàrate titolare. Reja si affida agli uomini della vecchia guardia. Sergio e Maurito hanno colpito insieme il Palermo, accadde nel match di Coppa Italia giocato all’Olimpico l’anno scorso. L’argentino gli servì l’assist del raddoppio con un passaggio millimetrico, se sono in giornata sanno trovarsi. Sergio è un attaccante-jolly, può essere associato a chiunque. E’ un centravanti, è una seconda punta, è bravo con i piedi e con il fisico. E’ completo, ha caratteristiche diverse rispetto a Kozak, Rocchi e lo stesso Maurito. Ecco perchè era un punto fermo per Ballardini, ecco perchè lo è stato anche per Reja e continuerà ad esserlo. Sa essere potente e geniale, è partito da lontano, dai campetti impolverati, dalla Promozione. Ed ‘ arrivato in serie A segnando e risegnando, lottando e superandosi, cadendo e rialzandosi. Un mese dopo riecco Sergio Floccari.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=8013

Posted by on Mar 6 2011. Filed under News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...