|

Festa per i 112 anni della Lazio,Commozione sull’asse Roma-Bruxelles al ricordo di Bigiarelli

Festa per i 112 anni della Lazio,Commozione sull’asse Roma-Bruxelles al ricordo di BigiarelliROMA – E’ stata anche la giornata della preghiera e del raccoglimento. Nel cimitero di Ixelles, in Belgio, la Polisportiva Lazio ha ricordato ieri mattina il suo fondatore, il sottufficiale dei bersaglieri Luigi Bigiarelli, deceduto a Bruxelles il 16 febbraio del 1908, all’età di trentadue anni. Gli ha voluto dedicare una maestosa stele commemorativa, inaugurata nel corso di una cerimonia emozionante, proprio in occasione del 112° anniversario della nascita della società. Un’iniziativa ispirata dal presidente generale Antonio Buccioni: «E’ stata una mattinata indimenticabile, si è avvertita la profonda sensazione del contatto, del congiungimento con le nostre origini, perché Bigiarelli è il papà di tutta la storia biancoceleste».
LA CASA DI BIGIARELLI – Ixelles è una località in provincia di Bruxelles. E’ qui che la Lazio, dopo oltre un secolo di ricerche, ha ritrovato le spoglie di Luigi Bigiarelli, che riposa in un ossario comune. La scoperta dei documenti era avvenuta il 15 febbraio del 2011. «Abbiamo vissuto momenti suggestivi a Ixelles, grazie a questo eterno vincolo di appartenenza», ha aggiunto Buccioni, rientrato a Roma verso le 16 per partecipare poi in serata alla festa biancoceleste all’Eur, a Spazio Novecento, dove si sono riuniti gli atleti del presente e del passato in rappresentanza delle cinquantadue discipline della Polisportiva Lazio. In Belgio, il presidente Buccioni si è recato anche sotto l’abitazione di Luigi Bigiarelli e di suo fratello Giacomo, un altro dei nove fondatori della società. I Bigiarelli, in base alle ricostruzioni storiche, lasciarono Roma nel 1902 e si trasferirono a Bruxelles per ragioni di lavoro, impegnati a seguire la loro azienda agroalimentare. Avevano un appartamento sulla Rue de Sainte Catherine, al numero civico 6. «E’ stata un’altra tappa che conserverò per sempre nella mia memoria di uomo e di laziale», ha commentato Buccioni.
LA DELEGAZIONE – Il presidente della Polisportiva era arrivato in Belgio domenica pomeriggio in compagnia di una delegazione formata da Federico Eichberg, Andrea Penza, Paolo Lenzi, Massimo Pezzano, Giorgio Rao e Gianluca Pollini. «Un ringraziamento speciale vogliamo rivolgerlo alle autorità del Belgio e alla comunità italiana che vive a Bruxelles», ha sottolineato Buccioni. Durante l’inaugurazione della stele erano presenti anche il vice-sindaco di Ixelles, Dominique Duforny, l’incaricato d’affari dell’ambasciata d’Italia presso il regno del Belgio, Sabina Ugolini, e monsignor Domenico Locatelli.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=15368

Posted by on Gen 10 2012. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...