|

Ecco Yilmaz: gigante e freccia

Calciomercato, Yilmaz-Lazio ai dettagliE’ stato accostato a Cavani per la facilità di corsa. Burak Yilmaz ti può anche travolgere: è una furia. I tifosi della Lazio possono sorridere. Se riuscirà a inserirsi in fretta, diventerà uno dei giocatori più interessanti del campionato italiano. Gioca in un diverso ruolo, ma il paragone ci può stare: è come se fosse un altro Lulic, uno di quei giocatori che corrono più forte del pallone e possono farti malissimo volando in contropiede. Negli ultimi due anni Yilmaz è stato il terrore dei portieri in Turchia. Figlio d’arte, all’opposto di suo papà Fikret, che giocava tra i pali del Besiktas. Il bomber di Antalya ha avuto un percorso tortuoso prima di diventare l’uomo dei record con il Trabzonspor, che lo cederà alla Lazio in cambio di 7 milioni di euro.

STORIA – Parte forte in carriera, contribuendo alla promozione in Super Lig dell’Antalyaspor. Realizza 8 gol in 29 presenze nel 2004/05 e altri 9 (in 24 partite) nella stagione successiva. Nell’estate 2006 viene ceduto al Besiktas e non riesce a ripetersi: 5 gol in 30 partite, nel gennaio 2008 viene ceduto al Manisaspor e chiude benissimo il campionato, segnando 9 gol nelle ultime 16 giornate. E’ un attaccante promettente, piace per la rapidità abbinata alla tecnica, inusuale per un calciatore alto un metro e 88. Il trasferimento al Fenerbahce, invece di esaltarlo, lo deprime. Gioca pochissimo, appena sei presenze in campionato, neppure un gol, non lega con l’allenatore. Luis Aragones prova a farlo giocare da ala destra. Fuori ruolo. E’ un centravanti, una prima punta, cerca l’area di rigore. E così dovrà essere impiegato alla Lazio, che lo ha preso per utilizzarlo in coppia o in alternativa a Klose. Dura solo sei mesi l’esperienza al Fenerbahce, a gennaio Yilmaz va ad ossigenarsi in un’altra squadra, l’Eskisehirspor. Gli serve per ricominciare, realizza un gol in campionato e un altro nella Coppa di Turchia, ma il Trabzonspor è dietro l’angolo, come la svolta della carriera. Burak si riaccende. Aiuta il club di Trebisonda nel 2010/11 a centrare il secondo posto in campionato con 19 gol in 30 partite. Esplode nella stagione appena conclusa, arricchita dal record di 33 gol in 34 partite. E’ il nuovo primato del club, detenuto sino a poche settimane fa da Fatih Tekke (31 gol nella stagione 2004/05).

FUORIGIOCO – Terim lo aveva fatto esordire nel 2006 in nazionale, Hiddink lo ha richiamato e rilanciato con la Turchia, aiutandolo a esplodere.  «Mi prendo qualche merito – ha spiegato in tempi recenti l’olandese, ex ct della Turchia –  bisognava solo capire Burak. E’ come una Ferrari sulla velocità, ho lavorato molto su questo aspetto, è un giocatore che va servito con i tempi giusti. Se lo fai, non c’è difensore al mondo che possa fermarlo, neppure i migliori. L’unico nemico di Yilmaz era il fuorigioco, ci finiva anche sei-sette volte nel primo tempo e così perdeva fiducia» . Con Hernanes, Ederson e Candreva, più Klose e Lulic, Petkovic avrà gli uomini giusti per mandarlo in porta.

MUSLERA – Un ex laziale, come il portiere uruguaiano del Galatasaray, ha garantito per Burak Yilmaz, scommettendo sulle sue possibilità. «E’ bravissimo, un attaccante molto forte, più alto di me e molto veloce. Ha fatto due campionati alla grande ed è stato convocato anche in Nazionale. Nel pareggio (1-1) in casa nostra ha segnato anche a me». Un gol a Muslera, altri tre al Samsunspor di Petkovic. Yilmaz compirà 27 anni il 15 luglio e festeggerà durante il ritiro di Auronzo. E’ pronto a legarsi alla Lazio con un contratto di cinque anni. Sarà il terzo calciatore turco nella storia del club biancoceleste. I primi due, Gulesin Sukru (1951/52) e Can Bartù (dal ‘64 al ‘67), risalgono alla notte dei tempi.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=19883

Posted by on Giu 9 2012. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...