|

Ecco il baby mappamondo dei nuovi Kozak. Dall’Africa alla Lituania con Barreto

GONZALO BARRETO NON SI E' RIPRESO DALLA MORTE DELLA MADRE, BOLLINI DIFENDE BARRETO, LAZIO  ghanese Ojiakor, lazio Sani Emmanuel attacante del Ghana, LAZIO Aurimas Vilkaitis roccioso difensore lituano classe '93, autore del gol del vantaggio contro il BariDa quel maledetto 19 luglio, Gonzalo Barreto non è più lo stesso. La tragedia che lo ha colpito l’estate scorsa (la madre assassinata in Uruguay proprio mentre lui era in ritiro ad Auronzo di Cadore con Reja) lascerebbe il segno su chiunque, figuriamoci su un giovane di diciotto anni: pagato quasi 3 milioni di euro da Lotito, che lo ha prelevato dal Danubio, Gonzalo non è ancora riuscito a dimenticare, nonostante negli ultimi tempi stia ritrovando serenità, aiutato da un gruppo che prova a fargli tornare il sorriso.

Infortuni A gennaio l’uruguaiano sarebbe potuto finire in prestito in Serie B o in Spagna tanto che la Lazio aveva deciso di non farlo partire per il Perù con la Nazionale Under 20 impegnata nel Sudamericano Sub-20, torneo continentale di qualificazione olimpica: una serie di problemi fisici, però ha congelato ogni discorso. Bollini lo ha difeso pubblicamente: “E’ ancora molto giovane e, viste le vicissitudini familiari, va aspettato – ha detto il tecnico a Radio Manà Manà. Non possiamo giudicarlo, va lasciato crescere e maturare nel modo migliore, anche per le circostanze in cui si è venuto improvvisamente a trovare“.

Rampa di lancio Nella multinazionale Lazio, che ha infoltito le fila con il ghanese Ojiakor e che ha in prova due nigeriani (di uno di loro, l’attaccante Sani Emmanuel, si parla un gran bene) sabato scorso ha fatto festa Aurimas Vilkaitis, roccioso difensore lituano classe ’93, autore del gol del vantaggio contro il Bari. Arrivato nel gennaio 2010 dal Kaunas, Vilkaitis fino a dieci anni faceva il ballerino, e nella Lazio aveva fatto fatica a trovare spazio complice anche un infortunio al ginocchio. Con il passare dei mesi ha convinto Bollini e, grazie alle tante assenze in difesa, si è conquistato il posto.

Novità Contro il Grosseto era toccato a Salam Dené, anche lui ’93, nato in Burkina Faso e portato in Italia da Corvino per giocare nella Fiorentina, che ne ufficializzò l’acquisto assieme a quello di Christian Vieri. Quando l’Arsenal aveva già da tempo messo gli occhi sul ragazzo, la Lazio riuscì a giocare d’anticipo, prima con un’opzione, poi tesserandolo e facendolo esordire al Torneo di Arco. A settembre il passaggio naturale in Primavera, e un gran gol ai toscani. Stefan Tira, attaccante romeno di un anno più giovane rispetto a Vilkaitis e Dené, è stato invece aggregato agli Allievi Nazionali di Perrone (che stanno vivendo una stagione al di sotto delle aspettative) e domenica è andato a segno nel 5-1 alla Ternana. Nuovi Kozak crescono.

Fonte:gazzettadellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=7366

Posted by on Feb 11 2011. Filed under Curiosità, News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...