|

Carica Zarate, a San Siro cerca gol e conferme

ZARATE CERCA GOL E CONFERME A SAN SIRO, REJA CONTRO L'INTER MAURI HERNANES FLOCCARI E ZARATECarica Zarate! Maurito è pronto, ha l’Inter nel mirino. Ha già fatto male ai nerazzurri all’andata, era l’ultima grande che mancava alla collezione delle sue vittime. Lancio perfetto di Hernanes, scatto sul filo del fuorigioco e pallonetto delizioso a scavalcare Castellazzi per il 2-0. La partita finì 3-1. Zarate è in forma, ha promesso un finale di stagione scintillante. A Catania è tornato al gol, entrato a partita in corso il per il ritardo all’allenamento, ha servito i compagni, regalato dribbling e magie. Al “Meazza” ha già colpito due volte, entrambi i gol, però, sono stati segnati al Milan, nella stagione 2008-2009: uno in campionato, uno in Coppa Italia. Zarate è finalmente carico, si è rigenerato, ha faticato per tornare al 100%, lo ha fatto con la squadra e con il suo personal trainer.

Assalto all’Inter, guida l’attacco biancoceleste. Reja vuole riproporre la formula “fantasia” con Mauri, Hernanes, Floccari e Zarate tutti insieme. A Catania hanno fatto faville, hanno segnato tutti e quattro. Il suo reparto offensivo è tornato a fare gol a grappoli: nelle ultime tre partite i biancocelesti hanno realizzato nove reti (sarebbero state dieci se il gol di Brocchi a Napoli fosse stato convalidato). Reja ha bisogno dei suoi tenori al massimo, la Lazio ha bisogno della loro classe per resistere agli assalti dell’Udinese e perché no scattare verso la Champions diretta. La Lazio non ha un bomber di razza, i suoi avanti si sono divisi il bottino di reti.

Zarate sta dando il suo contributo, ha siglato sei reti, ha raddoppiato lo score della passata stagione e non si vuole certo fermare. Vuole affrontare da protagonista queste ultime giornate, da centravanti il ruolo che predilige. La forza dei quattro tenori laziali è nello scambiarsi le posizioni, lanciarsi a rete, non dare punti di riferimento. Zarate a Catania ha agito sulla destra, è stato devastante. Quando è al top fisicamente ha pochi rivali. La Lazio si augura di vederlo così fino alla fine. Nei finali di stagione dà il meglio: nella prima annata laziale segnò cinque reti fra campionato e Coppa Italia. Segnò in semifinale e in finale.

A San Siro ritroverà Pandev. Con il macedone formava un coppia d’attacco formidabile, non ha più trovato un partner d’attacco con cui ci fosse tanta intesa. Maurito e Goran si completavano, segnavano e davano spettacolo. Zarate si ritroverà di fronte anche Milito, argentino come lui. Il numero 10 laziale vuole la Nazionale, vuole tornare a vestire anche l’altra maglia biancoceleste, vuole far vedere ai vari Cambiasso, Milito, Zanetti che è bene tenerlo presente, che è tornato Maurito Zarate.

Fonte:corrieredellosport

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=9319

Posted by on Apr 22 2011. Filed under News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...