|

Candreva, voglio solo la Lazio. Mai alla Roma

Candreva vuole vincere la gara della vitaSe un domani mi chiamasse la Roma? Direi di no, voglio diventare un simbolo per la gente biancoceleste“. Ha le idee chiareAntonio Candreva,sa da parte stare, si è fidanzato con la Lazio e non ha nessuna intenzione di terminare la luna di miele: “Sto benissimo qui, sono in comproprietà fra Lazio e Udinese, ma è alla Lazio che voglio giocare“, ha dichiarato il centrocampista della Nazionale in conferenza stampa da Coverciano. L’esperienza alla Lazio, cominciata tra i fischi di un popolo amareggiato dal mancato rafforzamento sul mercato: “Mi aiutarono molto Reja e i compagni, oggi comunque è tutto ok“. La luna di miele è nel momento più dolce, la vittoria della Coppa Italia è il regalo più bello nel San Valentino tra Candreva e la Lazio: “Abbiamo giocato una grande finale di Coppa Italia, è stato il mio primo trofeo, un’emozione bellissima. Ora sono orgoglioso di far parte dei 23 per la Confederations Cup. Vorrei portare in Nazionale quello che ho fatto quest’anno nella Lazio. Ringrazio il gruppo della squadra biancoceleste. E’ stato un anno importantissimo, ho avuto la continuità giusta“. Il suo augurio per la Lazio: “Spero che in futuro vinca comunque qualcosa di importante“. Da Petkovic a Prandelli, due tecnici per molti versi differenti, di sicuro due personaggi che mantengono sempre un profilo basso: “Sono due grandi tecnici. Petkovic è stato determinante per me, mi ha dato la continiuità giusta, mi ha insegnato un ruolo nuovo, lo ringrazio e spero di continuare così. Per Prandelli la stessa cosa, lo ringrazio per avermi scelto“. In Nazionale il ct lo utilizza da esterno d’attacco, come a volte è successo con la Lazio: “Quello di esterno è il ruolo che ho ricoperto per tutta la stagione. In Nazionale è un po’ diverso, ma anche con Petkovic all’inizio abbiamo fatto il 4-3-3, poi diventato 4-4-2. Il primo a mettermi sulla fascia fu Reja. Petkovic ha modificato qualcosa, ma anche Reja mi utilizzava come esterno“. L’ultima battuta, sulle minacce telefoniche ricevute da alcuni giocatori laziali prima del derby: “Io non ho ricevuto nessuna minaccia. Marchetti ha ricevuto minacce, forse anche Floccari che credo non abbia risposto alla chiamata ricevuta. Sono cose brutte, ma è acqua passata e voglio concentrarmi solo sulla Nazionale“.

Fonte:lalaziosiamonoi

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=28414

Posted by on Giu 5 2013. Filed under News Lazio, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<