|

Anteprima Lazio-Torino

Con Klose si può sognare

Rialzarsi e ripartire subito. Questo è l’imperativo per la Lazio che si accinge ad affrontare il Torino in questa decima giornata del campionato italiano. L’impegno in realtà minaccia di essere molto più ostico di quanto faccia pensare la classifica. Il Torino infatti fin qui non è mai stato sconfitto in trasferta, dove vanta il ruolino di marcia di una vittoria (lo scintillante 5-1 ottenuto a Bergamo) e tre pareggi. Un ruolino da pretendente ad un piazzamento europeo, se non fosse che i granata sul terreno amico hanno raccolto molto meno. Aldilà del dato statistico però, va detto che la squadra granata non attraversa certo un momento positivo, dato che l’ultima vittoria risale proprio all’exploit contro l’Atalanta, datato 30 settembre.

Si preannuncia quindi un impegno da prendere con le molle per la compagine biancoceleste, che in questo inizio di stagione ha spesso denunciato qualche difficoltà di troppo all’Olimpico contro squadre capaci di chiudersi bene e ripartire in velocità. E contro una squadra che schiera giocatori come Sgrigna, Stevanovic e Cerci,  il rischio di prestare il fianco ai capovolgimenti di fronte dell’avversario è alto. La Lazio comunque ha dalla sua parte la tradizione, dato che l’ultima sconfitta all’Olimpico contro il Torino è datata 21 novembre 1993, con i granata capaci di imporsi 2-1 con le reti di silenzi e dell’ex biancoceleste Angelo Gregucci.
Le assenze sono quello che più preoccupa in casa Lazio, visto la trasferta di Firenze lascia alla Lazio la pesante eredità delle squalifiche di Hernanes e Ledesma, gli uomini chiave del reparto di centrocampo. A loro si aggiunge la perdurante assenza di un altro uomo-chiave come Marchetti tra i pali, oltre che quelle di Radu ed Ederson. Tra i pali scontata la conferma di Bizzarri, ottimo a Firenze nonostante la sconfitta, mentre a centrocampo mister Petkovic sembra orientato al cambio di modulo. Spazio quindi al rientrante Brocchi, affiancato da Gonzales in mediana, mentre sulle fasce probabile l’utilizzo di Candreva e Mauri. In attacco il partner di Klose dovrebbe essere Sergio Floccari. Niente da fare per Mauro Zarate, punzecchiato in conferenza stampa da Petkovic e spronato a dare di più in allenamento.
Il Torino invece, dovrà fronteggiare la pesante assenza dell’uomo-mercato Ogbonna. Al suo posto agirà l’uruguaiano Rodriguez. Assenti anche Sansone, squalificato, e Vives, infortunato. Ventura punterà quindi sull’ex Rolando Bianchi in attacco, mentre per quanto riguarda il suo partner c’è un ballottaggio tra Sgrigna e Meggiorini, con l’ex vicentino in vantaggio. L’altro dubbio è a centrocampo, dove c’è ancora da sciogliere il nodo su chi affiancherà Gazzi in mediana. Più Brighi che Basha al momento. Ancora dubbi quindi per Giampiero Ventura, che in conferenza stampa ha speso parole di elogio per la Lazio, definendola una squadra “di qualità assoluta, che ha in rosa giocatori di grande valore” .
La partita quindi, appare come un’opportunità per la Lazio di dimostrare che la battuta d’arresto in un campo difficile come quello di Firenze è stato solo un incidente di percorso. Del resto, se è vero che il ritmo al quale avanzano Juventus, Napoli ed Inter appare indiavolato, c’è anche da sottolineare che alle spalle della Lazio, solo la stessa Fiorentina si è avvicinata, mentre le altre squadre, Roma in primis, non hanno granché approfittato del passo falso biancoceleste. Bisognerà però fare attenzione ai granata:una nuova sconfitta darebbe inevitabilmente ai granata i connotati di una squadra in piena lotta salvezza,sebbene siamo ancora a un quarto di campionato.

Luigi Recchia

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=23914

Posted by on Ott 31 2012. Filed under Campionato, Primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...