|

L’angolo tattico di Serafini su Juventus-Lazio

L'angolo tattico di Serafini su Juventus-Lazio Eccoci al conseueto appuntamento tattatico curato dal nostro allenatore Giampiero Sefarini.

Le parole del mister alla vigilia della difficile sfida della Lazio contro la “corazzata” Juventus.

“Dopo aver affrontato il derby, la Lazio si appresta ad affrontare un’altra gara difficilissima, contro la Juventus, un incontro quasi proibitivo poiché credo che i bianconeri siano la squadra più forte del campionato sia a livello tecnico/tattico sia a livello di cattiveria agonistica.
La Lazio avrà di fronte una squadra completa con soluzioni di gioco varie, la Juventus di Conte gioca un 3-5-2 classico, 5-3-2 in fase difensiva, mentre in fase d’attacco diventa un 3-3-4 con i due esterni di centrocampo che si alzano parecchio andando ad occupare gli spazi in fascia della difesa avversaria, allargando così le maglie difensive per far inserire a turno i centrocampisti centrali con giocate verticali (vedi Vidal e Marchisio). La grossa forza della Juventus è il dominio territoriale, del pallone e del ritmo della gara in ogni partita giocata. Appena perso il pallone la Juventus non indietreggia, ma con estrema aggressività, marca stretto i riferimenti avanzati avversari e chiude ogni possibile linea di passaggio sullo stretto. La squadra di Petković per poter ottenere un risultato positivo a Torino dovrà avere una tenuta fisica eccellente per tutti i novanta minuti e soprattutto a livello tattico dovrà opporsi ai bianconeri in modo perfetto, a mio modestissimo parere, interpretando la fase di transizione difensiva in modo ordinato, mentre nella fase offensiva deve provare a non dare alla squadra avversaria riferimenti offensivi, appoggiandosi velocemente con giocate verticali verso l’unica punta, questo per superare l’aggressiva transizione difensiva della Juventus. Quindi la punta biancazzurra dovrà fare un lavoro oscuro e pesante nel cercare di tener palla e far salire la propria squadra, attendendo l’arrivo dei 3 centrocampisti che lo devono supportare velocemente cercando di non dare tempo ai due esterni difensivi avversari di ricompattare la difesa a disporsi a 5.
Quindi ci vorrà una Lazio spavalda e concentrata, conoscendo le potenzialità dei biancocelesti tutto ciò non è impossibile.”

Grazie al mister Serafini per aver analizzato con la solita precisione la gara che la compagine di Mister Pektovic affronterà a Torino contro la Juventus.

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=24398

Posted by on Nov 15 2012. Filed under Primo piano, Tattica. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...