|

A centrocampo comanda il “Professore”

A CENTROCAMPO COMANDA IL PROFESSORE MATUZALEM, MATUZALEM COMANDA IL CENTROCAMPO DELLA LAZIOMa che fa, la coppia scoppia? Tre uomini e due maglie, anche se forse il titolo più azzeccato sarebbe “un uomo solo al comando”. Tutti dietro a Francelino Matuzalem: Il Professore si è messo in mezzo alla Lazio e ora guai a chi lo sposta. Gli altri due, Ledesma e Brocchi, sgomitano e lottano per il ruolo di partner.

La griglia di partenza di metà settimana dice Ledesma più avanti di Brocchi, ma la sensazione è che il ballottaggio resterà aperto fino alla vigilia della partita. Ledesma favorito perché la partita di Brescia non può non pesare sulle valutazioni di Edy Reja. Domenica scorsa si è vista probabilmente la migliore esibizione della coppia sudamericana (almeno di nascita): Ledesma perfetto schermo davanti alla difesa, Matuzalem ottimo distributore di palloni, e il Brescia lì in mezzo non l’ha vista mai, con Filippini prima e Cordova poi costretti a girare a vuoto. Reja ha costruito la squadra intorno a loro due: la scelta del 4-2-3-1 muscolare, con Gonzalez e Sculli sulle fasce, era dettata soprattutto dalla necessità di aggiungere corsa al centrocampo.

Sulla decisione di domenica peserà in ogni caso anche la scelta del modulo. Per quanto Ledesma e Matuzalem dicano che “non esiste il dualismo, in coppia possiamo giocare senza problemi”, il discorso resta valido (salvo emergenze,ovvio) solo per il 4-2-3-1. Ma se Reja dovesse optare per il 4-3-1-2 allora ci sarebbe spazio solo per uno dei due, e il prescelto sarebbe il brasiliano, con Brocchi defilato nella solita posizione sul centrodestra.

Come la giri la giri, Matuzalem non si tocca. Il Professore, così l’ha soprannominato Reja, arrivava da un momento difficile, l’infortunio il giorno dell’epifania a Genova aveva fatto il resto. Di lui due allenatori come Delio Rossi e Lucescu amano dire che “è il giocatore più forte” che abbiano mai allenato. Reja se n’è innamorato, maledice ogni volta – e purtroppo capita spesso-che al brasiliano capita un infortunio. “Ha visione di gioco straordinaria, è un giocatore di categoria superiore” ha detto tempo fa l’allenatore biancoceleste.

Purtroppo l’anno scorso non l’ha praticamente mai avuto per colpa di un infortunio. Era il 14 marzo 2010, all’Olimpico – proprio come domenica- si giocava Lazio-Bari, di sicuro il momento più buio della scorsa stagione. Matuzalem si procurò la frattura del malleolo della gamba sinistra. Tradotto: stagione finita. Basta con la sfortuna, please:la Lazio non può fare a meno del suo Professore.

Fonte:gazzetta

www.sslazionews.it

News SS Lazio, tutti i giorni 24 ore su 24 le notizie sulla Lazio, aggiornamenti da Formello, notizie di Calciomercato, risultati, classifiche, foto e highlights dei gol

Related Articles:

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Short URL: http://www.sslazionews.it/?p=7514

Posted by on Feb 17 2011. Filed under News Lazio. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

<

Commenti Recenti

  • Madic Roma: Certo che il calcio mercato della Lazio è sempre un mistero, non si sa mai come si sviluppa quali sono...
  • Madic Roma: Visto che i migliori se ne stanno per andare (v. Biglia, Candreva, Marchetti……..) almeno...
  • Madic Roma: Anderson, grande nota dolente. L’ho sempre definito il più grande flop preso dalla Lazio dopo il...
  • Madic Roma: Vedere la mia nota precedente. Bielsa è sempre stato un pazzoide presuntuoso e avido e nei confronti...
  • MadicRoma: Se è vero che ha chiesto 4 mln, cortesemente gli pagherei il taxi per Fiumicino invitandolo a salire su un...